Juan Roman Riquelme El Mudo che parlava con i piedi

Juan Roman Riquelme El Mudo che parlava con i piedi

Un pensiero per l’addio di Riquelme….. Intanto se lo nomini alla Bombonera parli di un Dio, e questo visto che si parla di una delle società più titolate della storia (non la più, perché per me un campionato vale più di una supercoppa europea ma qui si va su un altro discorso…..) vale già tantissimo….. Ma qui siamo ad un livello che molti, a livello di semplici amanti del calcio, non possono capire….. Qui non si parla di uno che ha deciso champions o campionati, qui si parla di uno che ha disegnato calcio in tutta la sua vita, di uno che se lo vedevi ti innamoravi del gioco, di uno che quando c’era una semplice punizione beh, se eri con lui trepidavi, altrimenti cominciavi a tremare……. Carattere che lo ha spinto presto lontano da dove conta, ma anche qui, da noi, ha lasciato il segno, un segno che non è giustificabile guardando i risultati….. Una semifinale con il Villarreal, ma poi?….. Eppure, seppur risultato storico, uno é portato a dire, tanti han fatto anche di più e son finiti nel dimenticatoio….. Lui no, perché lui, spiega calcio…… Anzi spiegava, fino a ieri! Grazie Juan Roman…… Dire che sei stato un grande forse é sempre troppo poco…..

Riccardo Bartolommei