TOP TALENTI MILAN I° SEMESTRE 2022

TOP TALENTI MILAN I° SEMESTRE 2022

LEGENDA

NE: New Entry – Up: In Salita – Down: In discesa – =: Stabile – (n°):Posizione analisi precedente

1 – Rafael Leao – Portogallo 1999 – Ala   UP (4°)

 

 

Dal 4° posto al paradiso, è stato il più decisivo per la conquista dello Scudetto, con i suoi GOL e soprattutto con i suoi ASSIST. Semestre splendido del portoghese che è cresciuto in maniera incredibile. 14 GOL 12 ASSIST (Voto alla stagione 9)

2 – Theo Hernandez – Francia 1997 – Terzino Sinistro   DOWN (1°)

 

 

Perde la vetta ma la sua è la solita grande stagione. Tanti ASSIST e la solita efficacia in zona GOL. 5 GOL 10 ASSIST (Voto alla stagione 8.5)

3 – Sandro Tonali – Italia 2000 – Centrocampista   UP (5°)

 

 

Rinato, e per la prima volta molto efficace anche in zona GOL, con 3 GOL nel finale di campionato di importanza assurda. L’Italia ci deve puntare ad occhi chiusi nella sua ricostruzione. 5 GOL 3 ASSIST (Voto alla stagione 8.5)

4 – Mike Maignan – Francia 1995 – Portiere   NE

Anche lui importantissimo, ha dato sicurezza al reparto, salvando anche il Milan nel primo tempo contro l’Inter nel Derby di ritorno, dove in nerazzurri potevano andare in doppio vantaggio che avrebbe probabilmente chiuso tutto, e non parleremo di Scudetto rossonero. 19 CLEAN SHEET (Voto alla stagione 8)

5 – Fikayo Tomori – Inghilterra 1997 – Difensore Centrale

Con l’infortunio di Kjaer è toccato a lui prendere la leadership della difesa, lo ha fatto bene e nonostante un infortunio in un momento caldo è rientrato alla grande nel finale. 1 GOL (Voto alla stagione 7.5)

 

– Marko Lazetic   NG

– Daniel Maldini   6

– Matteo Gabbia   6

– Brahim Diaz   5

– Alexis Saelemaekers   5.5

– Fodé Ballo-Touré   5.5

– Pierre Kalulu   7

– Ismael Bennacer   7

– Franck Kessié   6.5

– Davide Calabria   7.5

 

NUOVO TALENTO per i Campioni d’Italia

– Marko Lazetic – Serbia 2004 – Centravanti

Prospetto davvero interessante, alto (1.92), grosso, regge bene i contratti ma è fluido nell’andare con la palla, ha gran controllo del corpo, dribbla bene anche nello stretto, ha gran tiro. Ricorda proprio Ibrahimovic, sarà un altra pessima imitazione o saprà trovare la sua strada? E’ ancora giovanissimo, ha esordito in Coppa Italia dopo essere arrivato a gennaio

 

Albo d’Oro (semestrale)

2015 – Giacomo Bonaventura – 1989 – Italia

2015 – Alessio Romagnoli – 1995 – Italia

2016 – Gianluigi Donnarumma – 1999 – Italia

2016 – Gianluigi Donnarumma – 1999 – Italia

2017 – Gianluigi Donnarumma – 1999 – Italia

2017 – Gianluigi Donnarumma – 1999 – Italia

2018 – Alessio Romagnoli – 1995 – Italia

2018 – Suso – 1993 – Spagna

2019 – Krysztof Piatek – 1995 – Polonia

2019 – Alessio Romagnoli – 1995 – Italia

2020 – Gianluigi Donnarumma – 1999 – Italia

2020 – Gianluigi Donnarumma – 1999 – Italia

2021 – Gianluigi Donnarumma – 1999 – Italia

2021 – Theo Hernandez – 1997 – Francia

2022 – Rafael Leao – 1999 – Portogallo

 

Dietro la Lavagna (semestrale)

2022 – Brahim Diaz – 1999 – Spagna

Dispiace perché è molto bravo, ma il suo rendimento seppur non propriamente negativo era poco decisivo, con troppe pause e troppo sbilanciamento del Milan. Di fatto, la sua esclusione dall’11 titolare ha svoltato la stagione. 4 GOL 4 ASSIST

 

Hall of Fame (semestrale – da anni 80)

2020 – Paolo Maldini – 1968 – Italia

2020 – Franco Baresi – 1960 – Italia

2021 – Marco Van Basten – 1964 – Olanda

2021 – Ruud Gullit – 1962 – Olanda

2022 – Alessandro Nesta – 1976 – Italia

 

Riccardo Bartolommei