Speciale Campioni Primavera – Inter

Speciale Campioni Primavera – Inter

I Campioni d’Italia Primavera sfilano nel nostro speciale!

 

Inter

– William Rovida – Italia 2003 – Portiere

Alto, grosso e fisicamente molto ben strutturato, ha reattività, blocca bene la palla, esce bene e sa coprire la porta. Può avere futuro

– Andrea Moretti – Italia 2002 – Difensore Centrale

Alto, bravo di testa, sa impostare, ha gran leadership

– Andi Hoti – Kosovo 2003 – Difensore Centrale

Alto, ottimo colpitore di testa, ha contrasto, usa bene le braccia, non disdegna il tackle. In Finale fa un errore sul GOL di Vicario, è lui che dovrebbe chiudere la diagonale ma resta a guardare. Qui deve migliorare, sono dormite da non ripetere

– Franco Carboni – Argentina 2003 – Terzino Sinistro

Uno dei figli di Ezequiel ex Catania, è un TS intenso, ha piede, cross, tecnica, sa inserirsi con forza sulla fascia, mette ottimi palloni, è bravo di testa, ha tanta corsa e grinta. Una delle chiavi di questa Primavera con ben 10 ASSIST

– Mattia Zanotti – Italia 2003 – Terzino Destro

Ha già esordito in A, è un terzino destro dalla gran corsa ma anche buona proprietà tecnica, sa andare con la palla, sa dribblare e ha buona intensità di gioco

– Mattia Sangalli – Italia 2002 – Centrocampista

Il Capitano, convocato anche se non è sceso in campo con la prima squadra, ha gran leadership in mezzo, è un regista alla Brozovic, ha contrasto, sa dettare i tempi di gioco ma sa anche inserirsi con puntualità e qualità

– Giovanni Fabbian – Italia 2003 – Centrocampista

Contrasto, corsa, sa andare con la palla e la sa giocare, buona protezione, lancio anche in verticale. Buona anche la predisposizione al GOL, come dimostrano i 9 centri stagionali. Completo

– Cesare Casadei – Italia 2003 – Centrocampista

Interno alto e longilineo, grandi i tempi di inserimento, il colpo di testa, la tecnica, la capacità di servire i compagni, il dribbling e anche una buona dose di fantasia. Da interno ha piazzato qualcosa come 16 GOL, con 5 ASSIST. Unica raccomandazione agli scienziati della Serie A, non trasformatelo per questo in trequartista o peggio ancora, impariamo a sfruttare i giovani per ciò che sanno fare, e bene!

– Lorenzo Peschetola – Italia 2003 – Trequartista

Normolineo, rapido, buona tecnica e dribbling. Ha capacità di servire i compagni come dimostrano i 10 ASSIST in stagione

– Oliver Jurgens – Estonia 2003 – Centravanti

Ricorda Pippo Inzaghi, non è alto per il ruolo (1.80), è rapido, sa finire con tecnica, ha dribbling, salta comunque bene di testa. Un difetto, ha segnato poco

– Fabio Abiuso – Italia 2003 – Centravanti

Ecco un ragazzo interessante, è alto (1.85), sa andare con la palla con buona forza, ha dribbling e buon controllo del corpo, sa finire di testa e ha un buon tiro. Proprietà Modena

– Nikola Iliev – Bulgaria 2004 – Trequartista

1.83 ma baricentro basso, ha tecnica, rapidità, dribbling, in Finale il GOL decisivo lo segna alla Baggio contro la Cecoslovacchia a Italia 90. Solo un 2004, ha gran futuro

– Valentin Carboni – Argentina 2005 – Trequartista

Fratello di Franco, anche lui gran prospetto, ha già fisico, gran passo, tecnica, dribbling, sa verticalizzare. Sono due su cui scommettere alla grande!

– Enoch Owusu – Italia 2005 – Attaccante-Ala

Piccolo e rapidissimo, ha buon controllo di palla, tecnica, dribbling, sa verticalizzare. Anche lui ragazzo sicuramente da seguire. Peccato non sia stato a Euro U17

– Samuel Grygar – Repubblica Ceca 2004 – Centrocampista

Altro prospetto di interesse, è alto (1.85), ha tecnica, colpo di testa, gran lancio, leve abbastanza lunghe per un buon tackle, sa dribblare e ha buon passo per andare bene con la palla

 

La festa nerazzurra (via FC Inter 1908)

Riccardo Bartolommei