Talento dell’Anno Champions League 2015-16 Calhanoglu fa piangere la Lazio e il calcio italiano

Talento dell’Anno Champions League 2015-16   Calhanoglu fa piangere la Lazio e il calcio italiano

Talento dell’Anno Champions League 2015-16

Calhanoglu fa piangere la Lazio e il calcio italiano

Nel ritorno del Play-off di Champions diversi talenti si mettono in luce, alcune purtroppo a spese della Lazio. E’ il caso del vincitore di tappa, Calhanoglu, che apre il 3-0 dei suoi che elimina i biancocelesti. Per il turco settimana d’oro dopo la vittoria di tappa anche nel Talento dell’Anno Bundesliga! Le altre reti portano la firma di Mehmedi e Bellarabi. In seconda posizione premiamo una nostra conoscenza di tanti tornei giovanili, Maksimovic che dopo il gol che ha dato il titolo mondiale U20 alla Serbia firma un’altra rete storica, il gol che porta l’Astana in Champions! Suo infatti l’1-1 decisivo a Nicosia contro l’APOEL. In terza posizione Musa del CSKA, gol del 3-1 (dopo la doppietta dell’ex Roma Doumbia) decisivo ai fini del passaggio del turno a spese dello Sporting Lisbona. Nelle altre partite da segnalare il gol di Ander Herrera dello United che passeggia 4-0 a Bruges (tripletta splendida di Rooney). Segna anche uno dei nostri capoclassifica che viene però eliminato, Schaub nel 2-2 del Rapid in casa dello Shakhtar. Chiudiamo con il gol di un 97 (!), il serbo già conosciuto al mondiale U20 Saponjic che firma il 2-1 del Partizan sul BATE, gol che purtroppo per lui non riesce a far qualificare i suoi. Classifiche, nessuno riesce a mettere la testa davanti in solitaria, Musa tallona il gruppo di testa

Classifica di Giornata

1 – Hakan Calhanoglu, Turchia 1994, Bayer Leverkusen   5 punti

2 – Nemanja Maksimovic, Serbia 1995, Astana   3 punti

3 – Ahmed Musa, Nigeria 1992, CSKA Mosca   1 punto

Classifica Generale

1 – Klaassen, Schaub, Depay, Calhanoglu   5 punti

2 – Musa   4 punti

3 – Pjaca, Kurzawa, Keita, Maksimovic   3 punti

4 – Johansen, Krejci, Dzagoev, Griffiths   1 punto

Riccardo Bartolommei