A Caccia di Talento!!!

A Caccia di Talento!!!

A Caccia di Talento!!!

La nuova puntata della nostra seguitissima rubrica!!!

  • Donis Avdijaj, Germania 1996, Attaccante-Trequartista, Sturm Graz (in prest. dallo Schalke 04)

Baricentro basso, abbastanza leggero, seconda punta-trequartista di qualità, ottimo dribbling, rapidità e buona attitudine. E’ di proprietà dello Schalke che lo ha prestato allo Sturm dove sta facendo bene pur in giovanissima età. Da seguire, tornerà alla casa madre

  • Geuvanio, Brasile 1992, Ala, Santos

Sinistro che solitamente parte a destra, per sfruttare l’ottimo dribbling con cui rientra e scatena l’ottimo tiro oppure buoni filtranti. Rapido e tecnico, è un’ala che arriverà in Europa, il problema è già il prezzo, subito schizzato alle stelle

  • Ghayas Zahid, Norvegia 1994, Trequartista, Valerenga Oslo

Trequartista di buonissimo piede, buon tiro, buon dribbling e buona qualità. Sta facendo bene in Norvegia, gli serve uno step in un campionato di medio livello

  • Mohamed Elyounoussi, Norvegia 1994, Ala, Molde

Ala di buon fisico, potenza di corsa, con buon dribbling e tiro, anche lui pronto al prossimo step di carriera

  • Rodrigo Ely, Brasile 1993, Difensore Centrale, Milan

Presentiamo il centrale del Milan, del quale non avevamo ancora parlato. Alto, bravo di testa, fa valere la buona prestanza fisica e il buon contrasto. Non male a livello tecnico

  • Davide Di Molfetta, Italia 1996, Ala-Trequartista, Benevento (in prest. dal Milan)

Bello constatare che anche in Italia qualche talento di ottima fattura c’è. Ragazzo di proprietà del Milan dove ha fatto benissimo in Primavera, gran qualità, tecnica, dribbling, buonissimo tiro, idee pertinenti in verticale. Prestato al Benevento, ovviamente ancora non lo fanno giocare, siamo in Italia…..

  • Amir Natcho, Russia 1996, Trequartista, CSKA Mosca

Trequartista alto, ricorda vagamente Kaka come impostazione di gioco. Buonissimo primo passo e progressione, tecnica, dribbling rapido e buon tiro, bene anche in verticale. Il Barca non l’ha tenuto dopo averlo avuto nella cantera, francamente non capiamo il perché visto che è comunque considerato come uno dei talenti più promettenti d’Europa

 

Riccardo Bartolommei