Uno sguardo a…. Udinese – Empoli 1-2

Uno sguardo a…. Udinese – Empoli   1-2

Serie A 2015-16

Uno sguardo a…. Udinese – Empoli 1-2

Le partite a cui dedichiamo uno sguardo non perfetto ma comunque attento. E’ il caso di Udinese-Empoli di ieri pomeriggio, partita zeppa tra l’altro di giovani di estremo interesse. Partiamo dai gol, due portano la firma di talenti conosciuti come Duvan Zapata e Leandro Paredes. Il gol del colombiano è il primo con la maglia dell’Udinese, fatto alla sua maniera, colpo di testa di estrema potenza su cross del sempreverde Di Natale. La rete del talento argentino non può che farci piacere. Ve lo abbiamo fatto conoscere quando vestiva la camiseta del Boca e dava già saggio di un destro clamoroso. L’arrivo in Italia, la Roma ambiziosa, il prestito infruttuoso al Chievo. A volte per questi ragazzi non è facile anche solo ritagliarsi un minimo spazio, gli allenatori troppo spesso puntano su giocatori esperti, che più di lì però non possono arrivare…. Non capiscono che spesso tra le mani hanno giocatori che potenzialmente possono arrivare a valere tanto in termini di campo e in termini di portafoglio, e sta anche a loro far sì che ciò succeda. Arriva così l’Empoli, un Empoli giovanissimo che sembra il posto giusto per far vedere chi è Leandro Paredes. L’inizio non è agevole, la squadra sembra in difficoltà dopo lo stop interno con il Chievo. Poi buona prestazione e sconfitta immeritata a San Siro con il Milan, il punto interno con l’ex Sarri e il suo Napoli, e ora la vittoria a Udine. Leandro entra dalla panchina e sfodera subito il suo destro micidiale, piatto al volo secco e preciso a girare sul secondo palo. verrebbe da dire Bienvenido Leandro! Passiamo così agli altri talenti che hanno calcato il campo dello stadio di Udine, rimesso a nuovo e veramente apprezzabile. Cominciamo dai padroni di casa dell’Udinese. La faccia nuova che incontriamo è Ali Adnan, iracheno classe 93, esterno sinistro. E’ un giocatore dalle buone doti atletiche, buon fisico, buona corsa e discreto piede. E’ in possesso di discreto tiro, giocava in Turchia nel Rizespor dove ha fatto bene e un anno e mezzo (ha saltato gran parte della scorsa stagione per infortunio) ha collezionato 4 reti e 10 assist, non male. Passiamo all’Empoli dove i giovani anche conosciuti ma dei quali non avevamo ancora parlato abbondano. Partiamo dal portiere Skorupski polacco classe 91, già visto naturalmente alla Roma, portiere di buona affidabilità. Sul gol dell’Udinese comunque non esente da colpe. Dietro troviamo Barba, difensore centrale classe 93 dal buon fisico, bravo di testa. Sulla sinistra Mario Rui, baricentro basso buon contrasto e tanta corsa, 91 portoghese. A centrocampo la sensazione è sicuramente Assane Dioussé, mediano classe 97 del Senegal. Il ragazzo abbina ad una forza fisica e discreto atletismo una buonissima rapidità, primo passo di livello e doti di regia discrete, ancora da sviluppare a pieno ma la completezza sembra davvero intrigante. Al suo fianco troviamo un ragazzo proprio in prestito dall’Udinese, Piotr Zielinski, trequartista ma anche interno polacco classe 94. Qualità, buona rapidità e corsa ne possono fare un interno davvero di buon livello. E’ al secondo anno in terra toscana dopo aver fatto bene nella Primavera dei bianconeri (7 gol in 12 apparizioni). Può essere l’anno del lancio. Chiudiamo con il classe 90 Ronaldo, nome che richiama ben altri palcoscenici, ma il brasiliano è comunque un buon giocatore, mediano di qualità ma che sa farsi rispettare in contrasto, dotato di un grandissimo tiro. Ed ora le due nuove rubriche per le partite di questo tipo che vi proporremo, ovvero un premio ad un talento già conosciuto una citazione anche per l’eventuale nuovo che ci ha più impressionato

IL TALENTO CONOSCIUTO

Riccardo Saponara, Italia 1991, Empoli

Gioca una partita clamorosa! Karnezis gli nega il gol del 2-1 con un prodigio, lui allora manda in porta il veterano Maccarone che sa come si fa, diagonale perfetto e bottino pieno portato a casa. Semplicemente non lo prendono mai, gioca ad un passo, una velocità e una prepotenza fisica superiore, i calci sono spesso l’unico rimedio. Anche nella prima frazione aveva mandato in porta il Mac con un tocco di fino al volo da leccarsi i baffi. Conte deve arrivare un altro AZZURRO….. MILAN MA COSA HAI FATTO???

LA FACCIA NUOVA

Assane Dioussé, Senegal 1997, Empoli

Già descritto nella cronaca, ragazzo che ha una personalità incredibile e doti da capogiro. Dove arriverà?….

Riccardo Bartolommei