Spagna U17 – Italia U17 4-2 La solita Italia…

Spagna U17 – Italia U17   4-2   La solita Italia…

Euro U17 2016

Spagna – Italia   4-2 (Diaz, Fran Garcia, Olivieri, Pinamonti, Ruiz, Pol Lozano)

L’ennesima riforma del calcio giovanile in Italia ha prodotto un risultato molto, troppo simile ai precedenti. Una squadra che scende in campo con il solito schema antiquato, legata ancora troppo a centrocampisti bravi a fare tutto e niente e senza troppe chances per i ragazzi di talento. Intendiamoci, i 4 centrocampisti impiegati oggi dagli Azzurri sono tutti bravi ragazzi, il problema è che come spesso succede sono assortiti male. Ovviamente se devi vincere per forza e davanti hai la favorita del torneo la Spagna hai due alternative, giocartela o regalarla. Dalle scelte di Dal Canto si capisce subito che l’aria è poco buona, fuori un trequartista leggero ma talentuoso come Mallamo, dentro un metodista come Marcucci, Gabbia da regista arretrato a trequartista, non certo il suo ruolo visto anche il passo non certo brillantissimo. E così l’Italia dopo qualche timido sussulto nel primo tempo va a subire due gol in un amen nella ripresa. A questo punto la reazione d’orgoglio ma anche quei freni inibitori ormai gettavi via dai ragazzi italiani, che con una squadra più votata all’offensiva (si passa al 4-3-3, toh che coincidenza…) trovano il 2-2 con un rigore guadagnato e trasformato da Olivieri e con un bel gol di testa di Pinamonti. Nel finale un brutto errore di Frattesi che perde malamente un pallone in mediana consegna il 3-2 agli iberici, con Pol Lozano che nel recupero fissa il risultato sul 4-2, in minuti che ormai non avevano più nulla da dire. Lo diciamo da tempo, le riforme servono ma decise e chiare! Provare una volta a cambiare questo stantio sistema di gioco e provare a produrre e a far giocare giocatori di classe anche meno votati alla difensiva? Qualcuno obietterà che giocavamo comunque con 2 punte pure, vero, ma se dietro viste le due punte rischi zero e punti solamente sulla corsa sperando in un lampo senza impostare un chiaro piano di gioco i risultati saranno sempre questi! Torniamo a casa, l’occhio va adesso a livello azzurro all’Euro U19 che si giocherà a luglio, vediamo, ma dopo tanti anni e risultati sempre uguali e sempre nello stesso modo, la speranza si è di molto ridotta. Migliori e pagelle

I MIGLIORI

Spagna

Morlanes 7: Che bravo il regista spagnolo, detta bene i tempi con giocate sempre precise e di qualità, verticalizza bene e trova l’assist per Ruiz e un’altra bella palla per Fran Garcia che la difesa azzurra salva con affanno

Italia

Bellanova 7: Sorprendente, non soffre più di tanto Diaz che avrebbe 5 marce in più, spinge bene e confeziona anche l’assist per Pinamonti. Deve aver letto che non lo ritenevamo più di tanto interessante…

LE PAGELLE

Spagna

Robles 6: Partenza sprint poi cala e non si spinge granché in avanti anche per la pessima giornata di Mboula

Chumi 6: NUOVO TALENTO: Difensore centrale 99 del Barcellona. Fisico compatto e buona tecnica per un difensore, dei due dietro spagnoli è quello con più leadership. Qualche sbavatura

Subias 6: NUOVO TALENTO: Difensore centrale 99 del Real Saragozza. Più fisico di Chumi, bravo di testa e in contrasto. Anche per lui diverse buone chiusure e qualche errore

Zabarte 5: Anche quest’oggi macchia la sua gara con l’intervento scomposto e precipitoso su Olivieri che riapre il match

Busquets 6: Buono il primo tempo, nella ripresa fa più fatica a arginare le azioni azzurre

Mboula 5: Mai uno spunto degno delle sue caratteristiche, nonostante un Pellegrini non certo inappuntabile

Martin 6.5: Gioca tanti palloni nel primo tempo con precisione e diligenza. Il mister vuole però di più e lo sostituisce a fine primo tempo mettendo Diaz nella sua zona per fargli giocare quei palloni, con Fran Garcia avanzato a sinistra, mai intuizione fu migliore….

Diaz 7: Con delle pause, ma le sue giocate lasciano sempre a bocca aperta. Un paio di buone assistenze nel primo tempo, nella ripresa va via in un fazzoletto a due azzurri con una magia ma calcia fuori. Svelo e astuto a sfruttare l’errore di Bastoni e a depositare in porta l’1-0. Esce poi per un acciacco

Ruiz 6.5: Una bella conclusione fuori di poco nel primo tempo, nella ripresa è letale appena gli si presenta l’occasione e firma l’importante 3-2 che chiude il match. E’ un 2000 ed è tanta roba

Fran Garcia 7: NUOVO TALENTO: Esterno sinistro classe 99 del Real Madrid. Brevilineo e leggero, buono il piede e anche il tiro a giudicare da quello scoccato per il 2-0. La felice intuizione di Mister Santi Denia. Ha un’altra occasione nel recupero ma la palla sul destro lo rallenta e Plizzari salva in corner

Pol Lozano 6.5: NUOVO TALENTO: Centrocampista classe 99 dell’Espanyol. Dimostra nel tempo che sta in campo buon fisico, buona qualità e ottimo tiro, come il sinistro con cui fissa il match sul 4-2

Italia

Plizzari 5.5: Non irreprensibile sul 3-2 di Ruiz, va giù troppo presto, l’avrebbe bloccata…

Bianchi 6.5: Sempre molto elegante e preciso, chiude quanto può sbagliando poco a livello personale

Bastoni 4.5: Incredibile come giochi un primo tempo davvero ottimo e una ripresa da incubo! Splendida una chiusura su Mboula, rovina tutto con un passaggio orizzontale pigro e leggibile, fuori ritmo che di contro mette in ritmo eccome Diaz che si invola solo verso Plizzari e lo batte. Errore anche sul 2-0 quando fa girare troppo facilmente Fran Garcia. Sul 3-2 Ruiz passa dalla sua parte. La somiglianza sia fisica che di gioco con Ranocchia non aiuta proprio…

Pellegrini 5: NUOVO TALENTO: Terzino sinistro 99 della Roma. Terzino dal buon fisico e dalla tecnica non disprezzabile. Buona la corsa. Inizia sbagliando un paio di disimpegni e facendo infuriare Dal Canto. Sembra riprendersi riuscendo a contenere Mboula ma nella ripresa commette ancora errori (soprattutto sul 2-0) e i cross sono tutti in bocca al portiere

Militari 6.5: Corre tantissimo trovando buon equilibrio nelle due fasi. Viste le caratteristiche e la mentalità italiana nel creare centrocampisti completi pur senza caratteristiche peculiari può arrivare

Marcucci 6: Anche lui non fa male le due fasi, pur avendo più regia che altro nelle sue corde. Fa passare Diaz troppo facilmente nella prima occasione della ripresa, trova molto bene Olivieri con una bella sventagliata nell’occasione del rigore

Frattesi 5.5: Gemello di Militari, corre tanto e trova anche buoni inserimenti. Macchia la sua prova con la palla persa a centrocampo tradotta da Morlanes-Ruiz nel 3-2 che sancisce l’eliminazione dell’Italia

Gabbia 5.5: Avanzato nella trequarti non trova giocate decisive. Non ha le caratteristiche di passo per giocare lì

Olivieri 6.5: NUOVO TALENTO: Attaccante 99 dell’Empoli. Attaccante mobile con buone caratteristiche da prima punta come la difesa della palla e la sponda. Sa muoversi anche sull’esterno e ha un bagaglio piuttosto completo. Bello lo spunto in dribbling con cui si conquista il rigore che trasforma anche

Pinamonti 6.5: Nel primo tempo da prima crea una buona occasione con controllo e cross basso poi esplode improvvisamente il suo destro confermando la facilità di calcio. Nella ripresa fallisce l’1-1 tirando debolmente di sinistro dopo una buona giocata, segna un bel gol di testa per il momentaneo 2-2 che da speranza all’Italia. Sa far gol un po’ in tutti i modi

Capone 5.5: NUOVO TALENTO: Attaccante 99 dell’Atalanta. Brevilineo e qualitativo, non si vede molto dopo il suo ingresso in campo

Tripaldelli 5.5: Entra e trova un giallo, nell’azione del 3-2 vero che è una palla persa in mezzo al campo ma quanto era distante?….

Riccardo Bartolommei