Spagna U17 – Austria U17 1-1 Le furie rosse deludono all’esordio

Euro U17 2015

Spagna – Austria   1-1 (Alenà, Lovric)

Esordio dell’interessantissimo Euro U17, la sfida vede di fronte Spagna e Austria. I favoriti spagnoli dominano il primo tempo, ma non passano. Lo fanno in avvio di ripresa in virtù di un calcio di rigore assegnato per fallo di mano, con Alenà. A questo punto però si siedono sugli allori, e l’Austria un po’ a sorpresa pareggia con capitan Lovric. Da qui in poi sono gli austriaci a rischiare di vincere, con le furie rosse in difficoltà di gioco e con molte certezze perse. Vi presento i ragazzi più interessanti, con voto e descrizione tecnica, come faremo da qui a fine torneo per le nuove squadre che andremo a visionare

I MIGLIORI

Spagna

Cucurella 6.5: Terzino sinistro classe 98, proprietà Barcelona, ha tanta corsa e velocità, buonissimi tempi di inserimento e buonissimi cross, deve un minimo irrobustirsi. Nel primo tempo mette un paio di cross interessantissimi, nella ripresa si innervosisce un po’

Austria

Wober 7: Difensore centrale classe 98, Rapid Vienna. Difensore rocciosissimo, grosso e alto, gli attaccanti iberici ci rimbalzano e gli lascia le briciole!

Spagna

Santome 6: Portiere di cui dicono un gran bene, classe 98, proprietà Atletico, che ha una scuola notevole. Incolpevole sul gol

Morer 6: Terzino destro classe 98 del Barcelona, timido nella prima frazione, dimostra di avere buon piede quando arriva al cross. Deve crescere fisicamente perché è un po’ piccolo però ha buona corsa

Alex Martin 5.5: Difensore centrale 98 del Real Madrid, buona impostazione fisica e non male con i piedi. Esce con troppa pigrizia sul gol austriaco

Amo 6: Difensore centrale 98 del Siviglia, buona rapidità, non altissimo ma tosto. Non commette errori, e gli attaccanti austriaci son buoni, bravino anche con i piedi

Alenà 5: Centrocampista centrale classe 98 del Barcelona, ok segna il rigore del momentaneo vantaggio, ma ha troppe lacune in regia, impreciso e a volte porta troppo palla. Giornata storta perché comunque ha buon fisico e leadership. Da rivedere

Moya 6.5: Centrocampista di impostazione classe 98 dell’Atletico Madrid. Buona impostazione fisica, buonissima tecnica, lancio e ottime idee, buon elemento

Fernandez 5: Ala classe 98 dell’Atletico Madrid, ala di fisico e tecnica più che di spunto, non riesce ad incidere

Kuki Zalazar 5.5: Trequartista-Attaccante classe 98 del Malaga. Si vede che parla un’altra lingua calcistica, ha tecnica e rapidità superiore, ottimi colpi. Per questo nonostante qualche giocata ci aspettavamo di più dalla sua partita

Olmo 6: Ala 98 della Dinamo Zagabria. Somiglia molto a Deulofeu, e questa settimana è già la seconda volta che lo dico…. Ottima tecnica, buon dribbling, buon cross. Gioca un ottimo primo tempo, con diverse iniziative, sparisce nella ripresa

Fran Navarro 5: Punta classica classe 98 del Valencia, poco servito e troppo solo tra i due centrali austriaci

Carles Perez 6: Ala 98 del Barca, entra e da la scossa, dal suo cross viene il rigore, ha tecnica e ottimo dribbling, poi si perde un po’ anche lui

Villalba NG: Centrocampista 98 del Valencia, è piccolo e ha qualità e rapidità, da rivedere

Austria

Lovric 6.5: Centrocampista 98 dello Sturm Graz, completo, ha buona tecnica, buona corsa e difende anche bene. Ha anche il merito di segnare la rete del pari con un ottimo inserimento

Danso 5.5: Centrocampista 98 dell’Augusta, ha fisico ed è tosto, giocatore di presenza in mezzo al campo, gioca nel momento migliore della Spagna, poi viene sostituito

Omerovic 6.5: Centrocampista 98 dell’Aston Villa, può diventare un buon centrocampista centrale, perché ha fisico, copre bene la difesa e ha ottimo lancio e buone geometrie, buon match

Filip 6.5: Ala 98 del Red Bull Salisburgo, è veloce e tecnico, quando parte in progressione non è facile stargli dietro. Gioca un match continuo, fa una bella fuga nel primo tempo poi calcia prevedibilmente, anche nella ripresa mette in difficoltà la retroguardia spagnola con le sue partenze, uno dei più interessanti

Jakupovic 6.5: Centravanti classe 98 dell’Austria Vienna. Somiglia con le dovute proporzioni ad Ibrahimovic, perché ha fisico notevolissimo, ma nella ripresa passa trequartista e mostra tantissima tecnica, ottime idee e verticalizzazioni interessanti, ragazzo notevolissimo

Riccardo Bartolommei