San Lorenzo – Sao Paulo 1-0 Cauteruccio rimette tutto in gioco

San Lorenzo – Sao Paulo   1-0   Cauteruccio rimette tutto in gioco

Copa Libertadores 2015

San Lorenzo – Sao Paulo   1-0 (Cauteruccio)

L’hanno chiamato il girone della morte….. Perché?…. Beh, mettere i campioni di Sudamerica in carica del San Lorenzo, con il Sao Paulo e il Corinthians, vuol dire perdere subito una pretendente alla finale. I ragazzi di Bauza sembrano spacciati fino a metà ripresa, andrebbero a 4 punti, a 3 dal Tricolor Paulista a 2 partite dalla fine, con il Corinthians capolista da incontrare in trasferta. La partita è abbastanza bloccata, nel primo tempo il San Lorenzo ha provato ad attaccare, ha avuto una grande chances con Blanco, ma i tentativi sono stati abbastanza sterili. Il Sao Paulo dal canto suo ha difeso con ordine, rinunciando però troppo ad attaccare. E così viene punito, da un super gol dell’uruguagio classe 87 Cauteruccio, ragazzo interessante che sul più bello della sua carriera si era rotto il ginocchio, ma può ancora tornare nei radar europei: controllo sulla trequarti, sombrero su Toloi, bomba sotto l’incrocio a battere Rogerio Ceni. E’ il gol che decide l’incontro, e che appaia le due squadre al secondo posto con 6 punti, tutto è ancora in gioco. Vediamo i migliori e le pagelle dei tanti talenti in campo

I MIGLIORI
San Lorenzo

Buffarini 7.5: Terzino di una spinta dirompente, corre come un forsennato, crossa bene, arriva sempre sul fondo!! E’ un 88 e pare in passato fosse vicino al Chievo, peccato capitale non averlo preso, perché può aspirare anche a squadre più ambiziose, deve solo tenere a freno la foga. Gran partita anche domenica nel match contro il Lanus che vi abbiamo raccontato, questo è un ottimo colpo

Sao Paulo

Bastos 6.5: Difficile scegliere il migliore in un brutto Tricolor, l’ex Lione e Roma è colui che più ci prova, con qualità, nel primo tempo, sparisce nella ripresa

MIGLIOR GIOVANE

Quignon 6: Giovani non molto in luce, premiamo questo centrocampista centrale classe 93, chiamato a subentrare a Kalinski infortunato, gioca con personalità, fa sentire il proprio peso davanti alla difesa ed è preciso pur se scolastico nelle giocate

San Lorenzo

Mas 6: Meno dirompente di altre volte, soffre un po’ Bastos ma nel complesso lo contiene il brasiliano spesso si accentra, spinge più nel primo tempo con la solita efficacia

Mussis 6: Ala o interno classe 92, gioca molti palloni, è generoso, esterno più tattico che classico, non ha cattivo piede, meno bene come spunto

Villalba 6: Entra e tira fuori qualche bel numero nel finale, sempre abbacinante in alcune giocate

Sao Paulo

Lucas Silva 6: Capitano del Brasile U17 ai mondiali 2013, conferma la buona personalità non tremando nonostante l’importanza della gara e la giovanissima età (96). Fisicamente regge anche contro i “grandi”

Toloi 5: Aveva giocato un’ottima gara, solida e dominante sui palloni alti, si fa però uccellare da Cauteruccio e purtroppo per lui è il gol del match

Reinaldo 5: Non mi impressiona affatto l’89 terzino sinistro, difensivamente tiene anche, ma offensivamente crossa 1-2 volte dalla trequarti, anche come passo non mi è sembrato affatto a suo agio, pesante

Souza 6: Non la miglior partita dell’ex Porto, ma nel primo tempo il pallino del match non va ai padroni di casa per il lavoro che fanno lui e Denilson, e davanti alla difesa si conferma elemento di grande affidabilità, ottimo nelle due fasi, un’altra chances in Europa in un club che ci punti per davvero a mio avviso la merita eccome

Ganso 4.5: Ahi ahi, non ci siamo, che fosse lento lo si sapeva, ma era veloce di testa e di giocata, stasera non ha mai uno spunto o un’idea meravigliosa, anzi! Passeggiante…..

Alan Kardec 5.5: Gioca per la squadra, lotta e fa sponda, muovendosi molto, un tiraccio iniziale, la squadra non gli da rifornimenti, esce infortunato

Pato 5.5: Qualche buon numero e qualche dribbling di primo livello, anche lui non riesce ad essere efficace, praticamente non conclude mai

Centurion 6: Rileva Kardec, infila un paio di serpentine entusiasmanti, ci prova ed è uno dei più vivi anche se troppo innamorato della palla

Ewandro NG: Attaccante classe 96 dal fisico atletico, praticamente ha pochissimi secondi e non tocca palla, ma entra nei nostri radar…..

 

Riccardo Bartolommei