River Plate – Cruzeiro 0-1 Colpo grosso del Cruzeiro

Copa Libertadores 2015

Quarti – Andata

River Plate – Cruzeiro   0-1 (Marquinhos)

Le sfide Argentina-Brasile in Libertadores regalano sempre sfide molto incerte, come è accaduto stanotte al Monumental. Partono meglio i campioni del Brasile, il River reagisce e tiene a lungo il pallino del gioco, ma nella ripresa due micidiali attacchi degli ospiti: uno porta ad un salvataggio sulla linea di Vangioni, il secondo permette a Marquinhos di decidere la gara. Il ritorno sarà un’altra battaglia. Migliori e voti dei talenti in campo

I MIGLIORI

River Plate

Kranevitter 6.5: Primo tempo clamoroso, recupera e gioca la palla alla grande, molto migliorato sotto questo aspetto. Nella ripresa cala un po’, ma è tornato dall’infortunio alla grande, e le grandi fanno gli occhioni…..

Cruzeiro

Gabriel Xavier 7: Ala-Trequartista classe 93, ha classe, tanta tecnica. Entra nella ripresa e in mezz’ora manda in porta Willian per il salvataggio sulla linea di Vangioni e costringe Barovero a respingere sui piedi di Marquinhos dopo la sua conclusione ravvicinata, decisivo!

River Plate

Mammana 6.5: Era stato splendido, elegante (due volte riparte con sombrero dalla difesa….), deciso e preciso, un punto in meno perché svirgola il rilancio che Damiao-Xavier-Marquinhos trasformano nel gol decisivo, ma questo è un TOP difensivo per i prossimi anni (ah è un 96…..)

Funes Mori 5: Non il solito Rogelio. Entra con poca decisione nel primo tempo e il River rischia la rete, nella ripresa sbaglia un’uscita difensiva e anche qui sono brividi, poi è nella bagarre del gol non riuscendo ad intervenire

Martinez 5.5: Ha classe e si vede ad un miglio, non ha però ancora questa esperienza, un quarto con una brasiliana è roba, e dimostra un po’ di timore nel cercare le sue giocate, prendendo decisioni un po’ precipitose quando la preparazione stuzzicava in meglio. Ne fa una di giocate delle sue ed è da applausi, un filtrante in diagonale per Sanchez, sbagliato di qualche centimetro, ma da applausi, è un 93 e crescerà ancora

Mayada 6.5: Entra molto bene in partita, corsa e buona qualità, buon giocatore

Cruzeiro

Mayke 6: L’ordine di scuderia è attaccare poco, per quello c’è il ritorno. E lui esegue, vedendosi poco in avanti, il pezzo forte. Dietro chiude molto bene diverse volte, una diagonale nel primo tempo dimostra ottima visione tattica, sbaglia solo una volta, ma il River e Martinez ottiengono solo un angolo

Manoel 7: Difensore centrale classe 90, ottimo fisicamente, dove è grosso e atletico, ha anche una buona rapidità, piedi peggiori ma ovviamente non si può avere tutto. Chiude sempre bene, ottima partita

Marquinhos 6: Ala 89, ci dicono avere numeri di tutto riguardo ed essere velocissimo. Oggi non lo dimostra, fa poco e quel poco lo sbaglia, beh almeno fino al minuto 82 quando decide la sfida con un tap-in da due passi, dici niente…..

De Arrascaeta 5.5: Uruguagio classe 94, trequartista. Visto a sprazzi al mondiale U20 del 2013, dove era 19enne, quindi sotto età, questo ragazzo può diventare veramente un TOP, tecnica e visione di gioco clamorose, baricentro basso, dribbling, rapidità, non gli manca niente, deve diventare concreto e continuo, forse ancora un po’ leggero. Non era la sua partita, visto che l’agonismo l’ha fatta da padrone, un paio di numeri (da applausi un’apertura al volo no-look) e troppe pause

Leandro Damiao 6: Match di sacrificio, a mio avviso sbaglia nel primo tempo quando si invola verso la porta, subisce un chiaro fallo di Maidana (sarebbe stato rosso), continua e calcia sbilanciato. Ha il grande merito di tenere vivo il pallone della vittoria, servendolo con un imperioso stacco a Gabriel Xavier, deve però concludere di più

Riccardo Bartolommei