Racing – Guaranì 0-0 Il Racing sbatte su Aguilar, in semifinale va il Guaranì

Racing – Guaranì   0-0    Il Racing sbatte su Aguilar, in semifinale va il Guaranì

Copa Libertadores 2015

Quarti di Finale – Ritorno

Racing – Guaranì   0-0

E così, il Racing di Milito e Bou, una delle grandi favorite alla vittoria finale, esce clamorosamente di scena. Aguilar è stato insuperabile, dando vita ad un duello incredibile soprattutto con Bou, ma i miracoli sono stati anche su Milito e Aued. Tanto, ma non troppo, è pesato il clamoroso errore dell’ex Milan e Siena Grimi a fine primo tempo, retropassaggio corto, con Saja costretto a stendere Palau, rigore ed espulsione. Ma l’esperto Ibanez ipnotizza Benitez (comunque decisivo nella qualificazione con il gol dell’andata), e il secondo tempo non mostra cambiamenti del copione, con il Racing alla disperata ricerca del gol che gli darebbe perlomeno i supplementari. Non convince Cocca, Romero 81 minuti in panchina quando è uno dei pochi in rosa in grado di trovare filtranti di qualità, cosa che contro una difesa chiusa come quella dei paraguaiani sarebbe stata manna. Da sottolineare il clima post fischio finale, con il Guaranì che festeggia e i tifosi del Racing che applaudono comunque i loro beniamini senza smettere un attimo di cantare. Migliori e pagelle dei ragazzi impegnati

I MIGLIORI

Racing

Ibanez 7.5: Entra e para subito il rigore di Benitez, un altro miracolo nella ripresa su Santander, se il Racing si è giocato fino all’ultimo il sogno semifinale, lo deve anche a lui

Guaranì

Aguilar 8.5: PARA TUTTO. Da applausi su Bou, Milito, Aued, e nella ripresa sul capocannoniere di Libertadores, che ingaggia con lui un duello clamoroso, concludendo 10 volte in porta, ma tra andata e ritorno questo classe 88 è insuperabile

Racing

Cabral 6.5: Chiude bene anche qualche amnesia di Grimi, sempre sicuro e solido, pronto anche lui all’Europa

Acuna 5.5: Qualche buon recupero nella linea centrale, davanti non ha spunti significativi, è lui il sacrificato per l’ingresso del secondo portiere

Bou 6: Quanto corre, quanto lotta, quanto conclude. E’ un periodo così, la palla non vuole entrare, i portieri su di lui si superano. Nel finale, stremato, commette qualche errore, ma questo è un giocatore. L’eliminazione dalla Libertadores potrebbe favorire il suo approdo nel vecchio continente

Fernandez 6: Molto promettente questa seconda punta-ala classe 94. Rapido, buon dribbling e buono spunto, vede la porta, se parte Bou può avere la sua chances

Guaranì

De La Cruz 6: Da una grossa mano dietro, davanti potrebbe rifinire meglio qualche situazione e nel complesso si vede poco

Patino 6: Terzino sinistro-centrale classe 89, senza infamia e senza lode

Mendoza 6.5: Solito contributo di contrasto, posizione e soprattutto lucida regia

Contrera 6: Crea qualche buona situazione, con corsa e tecnica

Santander 6: Lotta e cerca di far salire la squadra nel primo tempo. Nella ripresa è ancora più efficace, costringe Ibanez ad un super intervento e mette Contrera a tu per tu con l’estremo biancoazzurro. Nel finale sbaglia un gol clamoroso travolto dalla stanchezza, ma è attaccante vero

 

 

Riccardo Bartolommei