Olympique Marsiglia – Olympique Lione 2-3 Depay risolutore, spettacolo al Velodrome

Ligue 1 2017-18

Presentata da

https://www.facebook.com/barcattivifrati/

Olympique Marsiglia – Olympique Lione   2-3 (Rolando, Aut. Rami, Aouar, Mitroglou, Depay)

GOL: OM: Rolando (1G) * Ex Napoli, Inter – Mitroglou (9G-1A)   OL: Aouar (6G-4A) – Depay (13G-10A Doppia-Doppia)

ASSIST: OM: Rami (2G-2A) * Ex Milan   OL: Traoré (12G-5A) – Diaz (19G-7A)

I MIGLIORI

Olympique Marsiglia

MANDANDA 6.5: Due interventi decisivi nel primo tempo, dapprima di distende sul tiro di Traoré, poi è miracoloso su Cornet. Poteva forse aspettarsi la conclusione di Aouar e partire un briciolo prima

Olympique Lione

AOUAR 7.5: Disegna un calcio fantastico, fatto di qualità. Prossimo nazionale francese senza se e senza ma, segna un gran GOL piazzato all’angolino dal limite con un destro di incontro a giro, fa girare la squadra con intelligenza, lanci e giocate. Da applausi veri

LE PAGELLE DEL TALENTO

Olympique Marsiglia

Amavi 5: Incrocia Traoré che quando lo punta in velocità fa paura, ma più che a livello difensivo delude nelle discese, avrebbe qualità ma gioca una partita timida

Lopez 6: Regista della squadra, tocca tantissimi palloni e gioca un match preciso e ordinato, non trovando giocate clamorose

Thauvin 5.5: Dimostra forza e rapidità oltre che buon controllo, qualche buona partenza nel primo tempo, nella ripresa trova Mitroglou (6.5) che non riesce a concludere. Non tira mai e delude un po’ viste le premesse

Ocampos 5: L’ex Genoa e Milan veniva da un ottimo periodo, fatto soprattutto di GOL, ma non riesce a trovare giocate degne di nota, risultando anche piuttosto nervoso

Sarr 4.5: NUOVO TALENTO: Guinea 1992. Terzino destro leggerino, buona corsa e rapidità. Soffre troppo difensivamente, pur incrociando un Cornet non in grandissima serata, facendosi sorprendere e entrando in campo troppo timido. Si riscatta parzialmente con Depay sul quale gioca con più grinta, ma è l’anello debole dietro

Sanson 6: Il suo ingresso non fa male alla squadra, con qualche tocco di buona fattura

Mr. Garcia 5: L’ex Roma sceglie Germain (5) e non un Mitroglou che avrebbe dato più peso all’attacco visto che i rapidi e fantasiosi dietro non mancavano. Ci stava per mettere in difficoltà l’OL in palleggio, ma la scelta ai fatti si è rivelata sbagliata. Ocampos andava tolto prima e N’Jie neanche impiegato lascia perplessi. Era una partita da non perdere per non rimettere il Lione in corsa Champions, ora che gli ospiti non hanno le coppe e lui sì rischierà

Olympique Lione

Lopes 6: Incolpevole sui GOL, non gli arriva tanto altro

Mendy 6.5: NUOVO TALENTO: Francia 1995. Terzino sinistro che sembra il gemello del Mendy del City, rapido e discretamente esplosivo fisicamente, buonissima corsa e qualità, buon piede per crossare, sa andare con la palla e ha buon primo passo e progressione. Invece di Dalbert l’Inter non poteva mettere gli occhi qui? Non soffre Thauvin e quando attacca lo fa molto molto bene

Tousart 6: Equilibratore davanti alla difesa alla Busquets. Leggermente fuori posizione nel GOL del 2-2, ma Payet (6.5) è osso duro. Gioca comunque una gara sufficiente

NDombelé 7: Motorino di forza e qualità, alla Kessié. Procura in combutta con Cornet l’autogol dell’1-1, con un’azione di sfondamento a destra, gioca tanti palloni sempre con proprietà e intelligenza

Traoré 6.5: Ha qualche lacuna tecnica, come quando fallisce un GOL fatto a un metro dalla porta, lo salva il fischio dell’arbitro che lo pesca in off-side. Però quando parte con la palla ha proprietà nel breve ed è rapidissimo, cerca il GOL nel primo tempo con buon controllo e tiro in corsa da fuori, ispira poi NDombelé per la fuga a destra nel primo GOL. Nella ripresa serve Aouar con i tempi giusti per l’1-2 e si rende pericoloso con altre incursioni

Cornet 6: Lo abbiamo visto giocare meglio, ma trova un palo dopo un bel rientro e tiro a giro in area (bello, ma poteva tirare più forte e fare GOL) e causa l’autogol di Rami (6). Sufficienza portata a casa

Diaz 6: Si prepara bene due volte nel primo tempo ma calcia male, ispira Traoré e soprattutto fa la sponda giusta per Depay, per espugnare il Velodrome

Depay 7: Parte fuori e quando entra non sembra in grande giornata, facendosi prendere le misure da Sarr. Trova però un GOL geniale di testa, lui che non è certo un gigante contro Rolando (6), scavalcando Mandanda di astuzia. GOL che vale oro!

Ferri 6: Sostanza nel finale e giocate precise

Mr. Genesio 6.5: Squadra brillante, azzecca il cambio giusto con Depay che gli regala la vittoria, giusto inserire Ferri per la sostanza anche se Aouar non era forse il cambio giusto, ma alla fine ha ragione lui

Riccardo Bartolommei