Milan – Roma 0-2 Alla riscossa!

Milan – Roma   0-2   Alla riscossa!

Serie A 2017-18

Presentata da

Milan – Roma   0-2 (Dzeko, Florenzi)

GOL: R: Dzeko (8G-1A) * 1 GOL ogni 88′ in stagione – Florenzi (1G-1A)

ASSIST: R: Pellegrini (2A)

I MIGLIORI

Milan

ANDRE’ SILVA 7: Non conclude tantissimo ma quanto gioca bene per la squadra! Due-tre palloni per i compagni sono da applausi, sa andare via in dribbling e sfiora anche il sette sullo 0-1. La porta la vede come ha dimostrato in EL, merita di giocare!

Roma

PELLEGRINI 7.5: Che partita dell’ex Sassuolo! Domina in mezzo con Nainggolan (7), grande azione personale nel primo tempo con tiro strozzato, trova poi Florenzi con una grande verticalizzazione. Avvia l’azione del primo gol con uno splendido break. Uno dei migliori giovani del nostro campionato senza se e senza ma

LE PAGELLE DEL TALENTO

Milan

Donnarumma 5.5: Male con i piedi nel primo tempo quando regala una palla invitante a Strootman, si riscatta su Florenzi ma sul secondo GOL respinge corto e l’azzurro lo fa secco

Romagnoli 5: In ritardo sull’uscita su Dzeko (7) nel primo GOL, dietro sembra quello meno a suo agio

Kessié 5: Un buon tiro nel primo tempo poi tanti errori, troppi

Calhanoglu 5.5: Peccato per i due gialli perché non gioca una cattiva partita, bene in palleggio, deve sveltire le conclusioni

Mr. Montella 6: Il Milan va giù in un momento in cui poteva segnare, gli episodi sono importanti in partite così equilibrate. Non siamo d’accordo con questa difesa a 3 e con il rinunciare ad alcuni dei suoi uomini offensivi per questa scelta, però il Milan non va male stasera

Roma

Alisson 7: Molto bravo soprattutto su Bonucci sullo 0-0. Una sbavatura nel primo tempo su un’uscita

El Shaarawy 5: Qualche timido spunto ma nel complesso combina troppo poco, con Borini (6) che lo contiene bene

Mr. Di Francesco 6.5: Pesca il migliore in campo dalla panca grazie all’infortunio di Strootman, ma la sua Roma ottiene una vittoria molto importante. A noi la posizione di Nainggolan piace, perché è un centrocampista e quello deve fare, con più licenza degli altri di offendere

Riccardo Bartolommei