Lanus – Gremio 1-2 Tricolor in paradiso con la perla di Luan

Lanus – Gremio   1-2   Tricolor in paradiso con la perla di Luan

Copa Libertadores 2017

FINALE – Ritorno

Lanus – Gremio   1-2 (Fernandinho, Luan, Sand)

GOL: L: Sand rig. (14G)   G: Fernandinho (10G-2A) * Ex Verona – Luan (15G-6A)

I MIGLIORI

Lanus

ACOSTA 7: L’ex Boca è l’unico che fa un partitone dei suoi, vivo e sguisciante, un rebus per la difesa ospite. Si guadagna il rigore della speranza

Gremio

ARTHUR 7.5: Qualcuno non è stato d’accordo per il premio di migliore in campo ricevuto a fine match, ma noi lo siamo. Vero che gioca 50′ prima di abbandonare per una botta presa a fine primo tempo, ma la sua è una partita magnifica. Inizia facendosi vedere più in fase difensiva che in costruzione, poi sale in cattedra ed è una gioia per gli occhi. Protezione di palla, geometrie, rapidità, tecnica, piede. Quando è costretto alla resa si vede la differenza. 21 anni, sarà pagato e caro, ma a breve c’è il Mondiale per Club!

LE PAGELLE DEL TALENTO

Lanus

Andrada 6: Poco da fare sui GOL, partecipa alla prima costruzione con coraggio, visto che non è propriamente a proprio agio

Gomez 4.5: Perde malamente il pallone facendo scattare Fernandinho (7.5) verso la porta avversaria. E’ un terzino quotato in Sudamerica, speriamo che il grave errore non lasci strascichi

Moreno 6: NUOVO TALENTO: Ala classe 95. Rapido e con buon dribbling, non sembra male tecnicamente. E’ un’ala che non è stata mai definitivamente lanciata. Entra e da brio alla squadra, contribuendo nell’azione del rigore

Mr. Almiron 6: I suoi ci provano in modo commovente, ma il Gremio è più forte, non ci sono storie. Non era ancora tempo del Lanus, ma quello che ha fatto è comunque un’impresa!

Gremio

Bressan 6.5: Buona la sua gara, da sostituto di Kannemann. Ragazzo ormai da anni nel giro della prima squadra del Gremio, una chance europea la meriterebbe perché ha buone doti, e ora del Sudamerica è anche Campione. Combatte con Sand e soprattutto di testa sbroglia tante situazioni

Jailson 5.5: Non si vede tanto, commette in più anche fallo da rigore

Ramiro 6: Gioca ala anche se il passo non è quello giusto, da interno o da trequartista potrebbe far valere meglio le sue doti tecniche. Comunque lavora molti palloni ed è sempre estremamente preciso. Peccato per un’espulsione sciocca nel finale

Luan 7.5: Segna un gol meraviglioso, saltando 3 giocatori e rifinendo con lo scavetto. Sbaglia un altro scavetto nel finale a tu per tu con il portiere, sarebbe stata l’apoteosi, ma va bene così. Buona la sua vitalità da trequartista incursore. Profumo di Europa anche per lui

Rafael Thyere NG: NUOVO TALENTO: Difensore centrale classe 93. Alto (1.93), bravo di testa, abbastanza grosso, difensore piuttosto imponente. Si vede nel finale, per respingere gli attacchi avversari

Mr. Renato Portaluppi 7.5: I tifosi della Roma sorrideranno, ricordando le notti allegre dell’ex bomber del Gremio. Però la sua carriera da allenatore parla di un Mister serio, molto bravo nei rapporti con i suoi giocatori e che sa gestire anche tecnicamente una squadra forte. Primo brasiliano a vincere la Libertadores sia da tecnico che da giocatore, schiera bene i suoi, Arthur e Luan sono pezzi pregiati e lo portano al trionfo, pur con un Barrios (5) molto sottotono per tutta la Copa! Grande Renato!

Riccardo Bartolommei