Italia U21 – Portogallo U21 0-0 Peccato Azzurrini

Italia U21 – Portogallo U21   0-0   Peccato Azzurrini

Euro U21 2015

Italia – Portogallo   0-0

Ottima prova dell’Italia di fronte ad un Portogallo che si conferma ottima squadra. La sfida è tra due delle pretendenti al trono finale, ma se i ragazzi lusitani hanno iniziato il proprio cammino battendo l’Inghilterra di Harry Kane, gli Azzurri hanno perso contro la Svezia, malamente rimontati. L’Italia molto probabilmente meritava i 3 punti, per le tantissime occasioni create, José Sà si è però dimostrato insuperabile, così sarà decisiva la terza gara con l’Inghilterra per decidere il nostro destino, sperando che Portogallo e Svezia non impattino. Vediamo le pagelle dei protagonisti, con diversi ragazzi da conoscere

I MIGLIORI

Italia

Benassi 7.5: Avesse un briciolo di fisico in più parleremo di altro….. Gioca una partita a tutto tondo, corre, ricama e spara due bombe su cui Sà fa il fenomeno, bravissimo

Portogallo

Sà 8: Portiere classe 93 del Maritimo. Prende tutto, almeno 3-4 miracoli, uscite alte e basse sempre perfette

Italia

Zappacosta 7: Ottima e continua la sua spinta, il tandem con Berardi fa faville specie nel primo tempo, ma mentre l’ala del Sassuolo nella ripresa cala, lui ne ha ancora

Rugani 7: Un signore, ferma tutti sempre con fisico ed eleganza, acquistone Juve

Romagnoli 6.5: Buona gara, qualche amnesia nel finale specie su Bernardo Silva

Biraghi 6: La spinta c’è ed è buona, nel primo tempo non soffre difensivamente. Su Bernardo Silva quando si sposta dalla sua parte fa fatica e deve spendere qualche fallo, anche duro. Nel finale Bernardeschi gli mette la palla buona ma controlla male, e gli costa mezzo punto in meno

Crisetig 6.5: Bene in cabina di regia, buona anche la fase di contenimento, cresciuto tanto il ragazzo

Cataldi 6: Da interno, ruolo a lui congeniale, nel primo tempo è quello che si vede meno, nella ripresa sale di colpi ma sbaglia qualche ricamo e diverse conclusioni

Berardi 7: Diavolo a quatto nel primo tempo, fa impazzire tutti, cambi di gioco e lanci di gran livello. Nella ripresa cala troppo, ciò nonostante avrebbe la palla buona ma la spara alta, denotando stanchezza

Battocchio 5.5: Anonimo nel primo tempo, si sveglia nella ripresa con una bella iniziativa ed un tiro dal limite

Belotti 5.5: Ha la palla buona nel primo tempo ma da distanza ravvicinata viene ipnotizzato da Sà, nella ripresa sfiora il gran gol di tacco mettendo sul fondo di un niente. Si vede e si sente troppo poco

Bernardeschi 5.5: Per mezz’ora non entra in partita, poi la chicca dell’assist a Biraghi

Trotta 6: Il centravanti 92 dell’Avellino ha fisico, e sa fare il centravanti. Reduce dalla buona mezza stagione ad Avellino, entra e sportella alla grande, con sponde e filtranti di livello da centravanti vero

Portogallo

Tiago Ilori 6.5: Difensore centrale 93 di proprietà del Liverpool. Alto e comunque atletico, gioca un’ottima partita su Belotti

William Carvalho 6: Ecco uno dei centrocampisti migliori in prospettiva nel panorama europeo. Bravo in fase di impostazione, non è molto efficace come filtro in questa serata

Sergio Oliveira 6.5: Interno classe 92 del Pacos de Ferreira, unisce classe, corsa e buona impostazione fisica, ragazzo interessante

Rafa Silva 5.5: Ala 93 del Braga, ragazzo messo bene fisicamente e dalla buona tecnica. Non gioca una partita continua, accendendosi troppo a sprazzi

Bernardo Silva 7: Magari va un po’ a sprazzi ma quando parte son dolori. Nella ripresa si sposta sull’ala (sua miglior collocazione) e costringe la difesa azzurra a diversi falli e affanni. Bravo anche in rifinitura con palloni precisi e intelligenti

Carlos Mané 6.5: Ala 94 dello Sporting. Piccolo e rapidissimo, ha un buon dribbling. Anche lui non ha grande continuità nella partita, ma quando si accende mette in difficoltà la difesa dell’Italia, nella ripresa sfiora la rete con un tiro a giro sul palo opposto

Paciencia 6: Centravanti 94 del Porto. Bravo a lavorare per la squadra, bravo di testa e anche con la palla non è malvagio. Forse se veniva impiegato dall’inizio poteva mettere più in difficoltà gli azzurrini

Iuri Medeiros 6: Ala 94 dell’Arouca. Bene fisicamente, come passo e come dribbling, dimostra di avere anche buona tecnica e buono spunto. Altro ragazzo interessante

Tozé NG: Trequartista-ala 93 dell’Estoril. Piccolo ma tosto ed esplosivo, ottimo primo passo

 

Riccardo Bartolommei