Iran – Portogallo 1-1 Portogallo con il minimo sforzo nella serata no di Cristiano

Iran – Portogallo   1-1   Portogallo con il minimo sforzo nella serata no di Cristiano

Mondiale 2018

Iran – Portogallo   1-1 (Quaresma, Ansarifard rig.)

I MIGLIORI

Iran

AZMOUN 6.5: Non conclude ma gioca bene per la squadra ed è un pericolo costante per la difesa portoghese. Conferma le doti che gli avevamo visto, ovvero un buon fisico unito alla capacità di andare con la palla e un buonissimo atletismo. Peccato che la squadra non lo supporti a dovere con rifornimenti più precisi. Conquista il rigore nel finale andando in cielo e trovando il braccio di Cedric (5.5 come non possa giocare Cancelo, addirittura lasciato a casa è un mistero…), va alto anche per la sponda che si tramuta nell’occasionissima del colpaccio, non concretizzata da Taremi

Portogallo

QUARESMA 7: Gran gol di trivela unito a giocate di qualità e ad un certo nervosismo quando lo maltrattano. Peccato che in Italia non sia sbocciato perché il suo è un calcio divertente, affascinante, e ci sono molte domande da farsi sul perché da noi si badi troppo ed eccessivamente al sodo quando l’estetica è una delle grandi bellezze del calcio

LE PAGELLE DEL TALENTO

Iran

Beiranvand 6.5: NUOVO TALENTO: Portiere classe 92, alto longilineo e abbastanza atletico, pecca nelle prese, la reattività non è male. Un brutto errore nel primo tempo quando si fa scappare un pallone comodo dalle mani, para però il rigore a Ronaldo (4.5) dando speranza all’Iran

Pouraliganji 6.5: NUOVO TALENTO: Difensore centrale classe 92. Difensore tosto dalla buona leadership, buon contrasto e tanta grinta, abbastanza rapido anche se gli mancano centimetri. Gioca una partita maschia e convinta

Hosseini 6: NUOVO TALENTO: Difensore centrale 96 alto e grosso, buon contrasto anche fisico e colpo di testa. Ancora giovane, può crescere e può arrivare in Europa. Non commette particolari errori

Ezatolahi 5: Intendiamoci è bravo, somiglia ad Emre Can perché davanti alla difesa garantisce fisico, atletismo, contrasto e sa giocare la palla, in più può essere pericoloso con i suoi inserimenti di testa. Commette diversi errori però, quando non sente il portiere che chiama la palla e combina un pasticcio che poteva costare caro, e quando stende Cristiano Ronaldo rischiando di chiudere il match. Deve eliminare questi errori, è un 96 e ha tutto il tempo

Jahanbakhsh 5.5: Un buonissimo spunto all’inizio, quando va via in velocità, dribbla a rientrare e serve bene un compagno a rimorchio. Poi però si spegne un po’ e i compagni non riescono mai ad innescarlo per l’uno contro uno

Taremi 5: NUOVO TALENTO: Attaccante 92, impiegato sull’out sinistro non fa valere le sue caratteristiche che sono principalmente il colpo di testa e il fisico, non certo la tecnica o lo spunto. Ha l’occasione della vita nel recupero ma trova l’esterno della rete da buona posizione

Mohammadi 6: NUOVO TALENTO: Terzino sinistro 93 esplosivo, rapido e discretamente forte, con buon piede e buona tecnica. Non una cattiva impressione dalla panchina

Ghoddos 5.5: Non riesce ad incidere negli ultimi minuti

Mr. Queiroz 6.5: Gli unici appunti sono un Taremi impiegato fuori ruolo, anche se francamente non conosciamo le alternative, e un eccessivo nervosismo dei suoi quando la partita più importante della storia andava giocata con concentrazione e lucidità. Tiene però testa al Portogallo e lo spaventa nel finale, non c’è da rimproverargli niente, anzi, solo applausi

Portogallo

Guerreiro 6: Qualche buona discesa fatta con qualità e qualche errore in appoggio. Jahanbakhsh lo salta all’inizio poi non lo disturba più di tanto

William Carvalho 6.5: Davanti alla difesa è una presenza importante e minacciosa, gioca anche tantissimi palloni con precisione, dimostrando una buona qualità di impostazione. Il problema potrebbe essere una certa lentezza, che non si manifesta oggi ma potrebbe esserlo in chiave campionati importanti (lascerà lo Sporting e su di lui c’è anche l’Inter)

Joao Mario 5.5: Parte benissimo con due colpi di tacco fantasiosi ed efficaci che creano un paio di pericoli. Sbaglia però un GOL clamoroso quando Ezatolahi e il portiere combinano la frittata, calciando altissimo a porta vuota, e con il passare dei minuti non trova più spunti, confermando una certa insolenza di gioco

André Silva 5: Gioca per la squadra con qualche sponda e qualche protezione di palla, gli spunti importanti sono però zero

Bernardo Silva 5.5: Anche per lui poche possibilità di mettersi in mostra in un finale difficile per i suoi

Mr. Fernando Santos 5.5: Azzecca Quaresma, non André Silva, messo nel tentativo di chiuderla. Cristiano lo tradisce sul rigore, i suoi non giocano però certo un gran match, rischiando in modo incredibile nel finale

Riccardo Bartolommei