Inter – Cagliari 3-0 EpicBrozo, altra perla

Inter – Cagliari   3-0   EpicBrozo, altra perla

Coppa Italia 2015-16

Inter – Cagliari   3-0 (Palacio, Brozovic, Perisic)

L’Inter come da pronostico passa il turno a spese di un Cagliari giovane e comunque combattivo. Il primo tempo è piuttosto equilibrato, i sardi hanno chances per segnare, l’Inter imbatte su un bravissimo Cragno, fino alla zampata del vantaggio di Palacio. La ripresa ha meno storia, con il Cagliari che cala e l’Inter che controlla, anche se rischia tanto su un palo di Pisacane sugli sviluppi di un calcio piazzato. I nerazzurri chiudono i conti con un’altra perla di Brozovic che bissa la prodezza di Udine e con il gol finale di Perisic. Occasionissima nel finale per Farias, esce bene Carrizo per quello che poteva essere il gol della bandiera. Le squadre sono comunque scese in campo con tanti giovanissimi, andiamo a vedere come si sono comportati i già conosciuti e conosciamone di nuovi

I MIGLIORI

Inter

Brozovic 8: Già gioca una partita di sostanza e qualità, mettendo in porta Montoya nel primo tempo con una palla morbida e precisa. Nella ripresa dilaga con un gol da cineteca e con il palo da cui nasce il gol di Perisic. In stato di grazia, non solo social, sta diventando un centrocampista con i fiocchi

Cagliari

Cragno 6.5: Portiere classe 94, non può nulla sui gol, è invece bravissimo su Biabiany, in uscita bassa, e soprattutto su Palacio di testa, tuffo reattivo e palla in angolo. E’ il portiere dell’U21 e sembra davvero un ottimo prospetto

LE PAGELLE

Inter

Montoya 6.5: Bissa la buona prova di Udine, attacca bene con grandi tempi di inserimento, dietro non soffre, offre a Brozovic il pallone per il palo che procura il gol di Perisic

Juan Jesus 6: Da centrale, qualche sbavatura e qualche recupero fisico, soprattutto su Cerri

Kondogbia 7: Primo tempo più timido, ripresa debordante. Come un diesel prende quota e risulta spesso infermabile se non con i falli. Apre il contropiede del terzo gol passando in mezzo a due con un numero d’alta scuola. Deve riuscire a mixare questa prepotenza fisica e tecnica con una gestione tattica accurata

Manaj 5.5: Ancora da sgrezzare, combatte ma non è abbastanza reattivo sottoporta

Gnoukouri 6: Entra e in pochi minuti mette insieme 3-4 belle giocate

Dodò 6: Bentornato! 8′ con il numero 6 sulla maglia, deve essersi sentito Roberto Carlos ai tempi nerazzurri, due affondi decisi e di classe come non ha certo abituato a vedere

Cagliari

Benedetti 5.5: Sua la prima occasione per il Cagliari, si gira bene in area ma calcia centrale. Fisicamente c’è eccome, ha anche discreti piedi, il problema sono le coperture, troppi buchi nell’area dei sardi. Meglio nell’1vs1 con Manaj

Krajnc 5.5: Difensore centrale classe 94. Alto e bravo di testa e nel contrasto. Difensore abbastanza duro, sportella con Palacio, che lo anticipa sul miracolo di Cragno e lo “perde” sul gol

Murru 6: Terzino sinistro classe 94. Buona velocità e corsa, crossa anche bene. Difensivamente è abbastanza rapido, sbaglia però il tempo di alcuni interventi e qualche lacuna la denota

Tello 6.5: Il giovane colombiano gioca una buona partita, è svelto e tecnicamente valido. Quando la palla passa per i suoi piedi innesca bene gli attaccanti

Deiola 6: Centrocampista classe 95. Ha corsa, ottimo fisico e non è male tecnicamente. Da il suo contributo in mezzo al campo

Joao Pedro 6: Trequartista brasiliano classe 92. Ha fisico, buona rapidità, buon dribbling. Non ha grande visione ma è più un incursore. Crea qualche break pericoloso ed efficace

Cerri 6: Una grande conclusione nel primo tempo, ha solo il demerito di essere troppo centrale. Lotta e prova a far salire la squadra, spesso riuscendosi seppur non sempre lucidamente

Giannetti 6: Svelto a bruciare D’Ambrosio nel primo tempo, Carrizo gli chiude lo specchio. Ripresa meno efficace

Colombatto 6.5: Regista argentino classe 97. Regista interessante, mette ordine nel centrocampo giocando con grande pulizia e buona personalità. Bello il lancio con cui mette Farias in porta. Sicuramente ne risentiremo parlare

Farias 5.5: Entra e sul 3-0 ha una grande occasione in contropiede, si fa ipnotizzare da Carrizo che pur fuori area gli mangia la conclusione

 

 

Riccardo Bartolommei