Germania U19 – Spagna U19 0-3 Big Match: tornado Spagna

Germania U19 – Spagna U19   0-3   Big Match: tornado Spagna

Euro U19 2015

Germania – Spagna   0-3 (Merino, Mayoral, Nahuel)

La Spagna distrugge la Germania nel Big Match della prima giornata mettendo un mattoncione alla propria qualificazione. Spagnoli travolgenti nel primo tempo, poi il calo e la Germania che crede nel pari. Un rigore che non c’è (assegnato dall’arbitro Guida…..) porta le Furie Rosse sul 2-0, poi Nahuel in contropiede con i tedeschi tutti protesi in avanti chiude il punteggio. La partita è stata dunque più in dubbio di quanto dica il risultato finale, però la Spagna ha messo in mostra una coralità e diverse individualità di altissimo livello. Vediamo le pagelle, con tanti talenti da scoprire

I MIGLIORI

Germania

Kehrer 6.5: Mediano classe 96 dello Schalke. Ottimo elemento davanti alla difesa, ha ottimo contrasto, fisico e capacità di impostare. Pare che ci sia l’Inter su di lui

Spagna

Asensio 7: Il ragazzo appena preso dal Real, che vi ho presentato nei giorni scorsi è veramente una gioia per gli occhi. Avvia l’azione dell’1-0 con uno splendido filtrante che taglia in due la difesa tedesca. Il resto è un campionario di classe, nella ripresa illumina con un tacco da campione. Tanta roba

Germania

Tah 6: Difensore Centrale 96 dell’Amburgo. Molto bene fisicamente, grosso e alto, contrasta molto bene e in progressione non è male. Bene anche di testa e in anticipo, mette più pezze che può in una difesa tedesca sembrata poca roba negli altri elementi. Somiglia a Jerome Boateng (anche lui cresciuto nell’Amburgo…)

Amiri 5.5: Centrocampista-Trequartista classe 96 dell’Hoffenheim. Unisce qualità a quantità a livello di caratteristiche, per il resto si vede e incide troppo poco

Sané 5.5: Il talento dello Schalke trova qualche giocata, ma ci si aspetta di più da uno che ha segnato un eurogol in Champions al Bernabeu

Werner 5.5: Uno dei più attesi, nel primo tempo è da “Chi l’ha visto?”, una delusione! Nella ripresa riesce ad accendersi un paio di volte, a scambiare bene con i compagni che manda due volta al tiro, a fare qualche sponda interessante. Ha poi un’occasione dal limite per l’1-1 ma spara alto, comunque dando qualche segnale di ripresa. Certo che un ragazzo che vale ad oggi 12 milioni deve fare di più in una competizione come questa, se è questo la Germania ha poche speranze….

Waldschmidt 6: Attaccante 96 dell’Eintracht, entra ad inizio ripresa, è un giocatore dal buon fisico, buon passo, tecnica e buon tiro. Ha il merito di provarci scaldando un paio di volte le mani al portiere spagnolo

Spagna

Sivera 6.5:Portiere 96 del Valencia. Sicuro e reattivo tra i pali, esce sempre bene. Due buone parate, una in volo e una in uscita sul neo entrato Waldschmidt tengono avanti gli spagnoli

Borja San Emeterio 6.5: Terzino destro classe 97 del Racing Santander. Ricorda Salgado o per i più maturi Chendo. Fisico tosto, difende bene, ha corsa e attacca con buoni tempi

Vallejo 6.5 Difensore centrale 97 della Real Saragozza. Capitano nonostante sia un 97, dimostrazione di leadership per un ragazzo molto rapido, buon passo con la palla al piede, buona tecnica, ottimo negli anticipi e nel contrasto. Potrebbe soffrire giocatori fisici

Hernandez 6.5: Mediano 96 del Villarreal. Classico mediano spagnolo, bravissimo tatticamente, ha fisico e contrasta bene ma sa anche far partire l’azione, ricordando Busquets. Ottimo il suo lavoro in partita, nella ripresa dimostra anche buon tiro scaldando le mani al portiere tedesco con una sassata da fuori

Merino 7: Che bravo questo centrocampista 96 dell’Osasuna! Corsa, contrasto, ma anche tanta qualità! Si inserisce bene, ma la caratteristica che salta di più all’occhio è il calcio, lanci precisi e di lunga gittata anche da fermo. Ne sentiremo parlare

Ceballos 6.5: Anche lui è un centrocampista 96 del Real Betis che unisce qualità a corsa, anche se la lancetta propende di più per la tecnica. Gioca tanti palloni, ha buoni numeri e buone geometrie, ha il fisico per tenere i contatti

Pedraza 5.5: Ala tattica 96 del Villarreal. Ha buona corsa, buon passo e crossa bene, denotando buona qualità e abnegazione, tornando spesso a dare equilibrio alla squadra. Non incide tantissimo e in più si fa buttare fuori sul 2-0 a partita finita per un’entrataccia della quale peraltro si autoaccusa subito

Mayoral 6: Centravanti 97 del Real Madrid. Somiglia leggermente a Morata. Nel primo tempo non partecipa granché all’ottimo gioco corale della Spagna. Nella ripresa è più vivo, si guadagna con astuzia il rigore del 2-0 e lo trasforma col brivido

Diop 6: Centrocampista muscolare 97 del Celta Vigo. Tosto e dal buon contrasto, da una mano in mezzo

Nahuel 7: Ala 96 del Villarreal. Lo scorso anno già impiegato in alcune occasioni in prima squadra, ala rapida e dalla grande tecnica, ottimo il dribbling. Entra al posto di Asensio e riesce a non farlo rimpiangere, con l’assist per Mayoral che si guadagna il rigore, e con la fuga con dribbling sul portiere del terzo gol, applausi

Riccardo Bartolommei