Francia U17 – Italia U17 3-0 Il Bleu troppo forte per l’Azzurro…..

Euro 2015

Quarti di Finale

Francia U17 – Italia U17 3-0 (Edouard, Ikoné, Edouard)

Francia di un altro pianeta sul piano fisico, oltre che migliore da un punto di vista tecnico. Ne viene fuori un 3-0 netto e inequivocabile, con il passivo che poteva essere maggiore, anche se l’Italia ha sprecato un paio di occasioni che potevano quantomeno riaprire la gara. Francesi interessantissimi, con diversi elementi che portano i transalpini ad essere la squadra favorita per la vittoria finale. Italia che avrà la possibilità martedi di agguantare i mondiali di categoria nello spareggio con la Spagna, sarà dura ma è fattibile. Andiamo a conoscere i talenti d’oltralpe, e vedere le pagelle degli azzurri, dopo i consueti migliori

I MIGLIORI

Francia

Edouard 8: Centravanti 98 del PSG, due gol di tacco, uno strapotere fisico clamoroso. E’ enorme, quando parte in progressione sembra una gazzella, con la palla ci sa fare, segna due gol che lasciano a bocca aperta, dando spettacolo, futuro assicurato

Italia

Donnarumma 6.5: Il portiere il migliore in uno 0-3, non propriamente un buon segno…. Chiude la porta due-tre volte ai bleu con ottimi interventi, a mio avviso il miglior portiere del torneo, da buona tradizione italiana

Francia

Zidane 6.5: Portiere 98 del Real Madrid, il figlio di Zizou ha buone doti, blocca bene la palla ed è molto reattivo, per ora gli difetta la stazza, certo che vedere uno Zidane in porta fa un certo effetto…..

Upamecano 6.5: Difensore centrale 98 del Valenciennes, un gigante, comunque atletico, una forza della natura, uno dei migliori centrali del torneo

Doucoure 6.5: Difensore centrale 98 del PSG, meno grosso del compagno di reparto, comunque molto tosto fisicamente

Maouassa 6.5: Terzino sinistro 98 del Nancy, veramente interessante, rapido ed esplosivo, ha un buon dribbling e spinge bene, altro top per ruolo della manifestazione

Cognat 7: Centrocampista 98 del Lione. Mediano completo, ha tecnica, posizione, rapido, ottime idee, buon contrasto, al momento forse un po’ piccolo, ma centrocampista che fa già brillare gli occhi, è il capitano e il leader in mezzo al campo, altro dato da non sottovalutare

Ikoné 7: Ala 98 del PSG, un gol e un assist, anche per lui ottime doti fisiche, potente e rapido, deve migliorare a mio avviso tecnica e uno contro uno

Boutobba 7: Trequartista 98 del Marsiglia, che classe signori! Tecnico e dal dribbling mortifero, mago dell’assist, gioca un buon primo tempo ma nella ripresa da spettacolo, assiste Ikoné per il suo gol dopo aver ubriacato Llamas Acuna

Reine-Adelaide 6: Trequartista ala 98 del Lens, vero che sbaglia un gol, ma anche lui ha progressione, fisico, velocità, buona tecnica e corsa, anche lui ruba l’occhio nei 20′ che sta in campo

Italia

Llamas Acuna 5: Soffre tremendamente gli attaccanti francesi, ha carattere e non molla, lancia anche benissimo Scamacca che si divora l’1-2, però dietro si balla troppo, non certo tutto per colpa sua

Locatelli 5: Questa volta non fa le cose per bene, commette diversi errori e non incide con la sua tecnica e il suo fisico

Matarese 5: Chi l’ha visto? Non trova nessuno dei suoi numeri, sostituito nell’intervallo

Lo Faso 5: Ha buona tecnica ma si vede pochissimo

Cutrone 6: Vero, sbaglia il possibile 1-1, però è sempre il più pericoloso dell’Italia, uno dei pochi che ruba l’occhio in chiave futura

Scamacca 6: Centravanti 99 del PSV Eindhoven, veramente interessante. Entra e ravviva l’Italia, ha fisico, è altissimo, con la palla ci sa fare, ha il grave demerito di sbagliare l’1-2 a tu per tu con Zidane, sfiorando soltanto il palo, ma serve anche Cutrone su un piatto d’argento per il pari, con il figlio d’arte che esce alla grande e mura la conclusione. E’ solo un po’ macchinoso ma essendo un anno più piccolo di quasi tutti i ragazzi in campo sembra tanta roba

Riccardo Bartolommei