Final Eight Primavera: Lazio – Inter 2-1 dts

Final Eight Primavera: Lazio – Inter   2-1 dts

Final Eight Primavera 2015

Lazio – Inter   2-1 (Rocca, Rossi, Palombi)

Partono gli ottavi Primavera, e c’è subito il Big-Match, riedizione della finale 2012, tra Lazio e Inter. Le squadre danno vita ad una partita splendida decisa solo nei supplementari. L’Inter domina fino al 50°, ma riesce a passare solo con Rocca. La Lazio prende allora campo, pur lasciano qualche pericolosissima ripartenza ai nerazzurri. Il risultato non sembra cambiare ma Rossi, a tempo scaduto su magia di Pace impatta e porta il match ai supplementari. L’Inter perde Correia per infortunio e rimane in 10, i biancocelesti nel secondo tempo riescono a passare e vincere con un gol del mobilissimo Palombi, ancora assistito dal bravo Rossi. Partita che sembrava una finale anticipata, pur avendo le squadre diverse assenze, soprattutto gli uomini di Simone Inzaghi, che ce l’hanno comunque fatta! Per un Inzaghi almeno, la stagione potrebbe sorridere eccome dopo la Coppa Italia e la Supercoppa già in bacheca! Vediamo le pagelle dei ragazzi più interessanti, quelli già presentati (erano due squadre che conoscevamo) e quelli di prima segnalazione

I MIGLIORI

Lazio

Rossi 7.5: Centravanti classe 97. Ha fisico, bravo di testa e a suo agio con i piedi, un gol e un assist, cosa chiedere di più?

Inter

Gnoukouri 7: Guida il centrocampo da leader, lanci al bacio, controlli e tempi sempre perfetti e prestanza fisica che conosciamo. D’altronde se ha giocato un derby da titolare qualcosa vorrà dire. Esce stremato. Un solo errore un rinvio lisciato al limite dell’area che crea un pericolo ai suoi per la palla persa in uscita

Lazio

Guerrieri 6.5: Portiere classe 96, sicuro, bravo nelle prese anche in uscita, ha fisico, buonissimo portiere

Pollace 6.5: Garra e buona qualità sulla destra, come sempre

Pace 7: Primo tempo invisibile del piccolo regista, poi sfodera lo cioccolatino per Rossi e tante verticalizzazioni al bacio. Ragazzo dalle caratteristiche molto rare nel panorama mondiale

Murgia 6.5: Centrocampista di qualità classe 96. Ha ottimo fisico, tecnica e corsa, questo arriva. Anche per lui primo tempo molto sonnacchioso, ripresa e supplementari di qualità e tanta voglia

Palombi 7: Attaccante classe 96. Baricentro basso, mobilissimo e tecnico, buon elemento che segna il gol partita

Inter

Radu 5.5: Troppe incertezze in uscita

Gyamfi 6.5: Ottimo in fase di spinta, dietro non soffre, gran primo tempo

Sciacca 4.5: Un liscione che poteva costare caro, Rossi sul secondo gol lo mangia fisicamente

Donkor 7: Sicuro di testa, quanti recuperi in velocità, uno dei più esperti (95), pronto per un’annata in prestito in una prima squadra, siamo sicuri che farà benone. Unico neo Rossi che gli sfila un po’ dietro nel gol del pari, ma la diagonale doveva comunque chiuderla il terzino

Dimarco 5.5: Non spinge come sa, esce infortunato

Palazzi 6: Bravo in interdizione, recupera tanti palloni e lotta fino alla fine

Steffè 5.5: Prova a unire le due fasi a centrocampo, ma è troppo impreciso

Delgado 6.5: Finalmente conosciamo questo esterno classe 97 portoghese. Nel primo tempo mette subito in chiaro quali sono i suoi punti di forza, tecnica, fisico e progressione, la fascia destra dell’Inter macina occasioni. Poi cala, ma ha il merito di pennellare sulla testa di Rocca il gol del vantaggio

Rocca 6.5: Altro ragazzo di grandissimo interesse, perché ha fisico, tantissima qualità, bravo anche di testa, come dimostra il gol. E’ un 96 che ha segnato giocando quasi sempre da centrocampista 12 reti stagionali, batte bene le punizioni. L’Italia deve ripartire da questi ragazzi

Correia 5.5: Attaccante 96 della Guinea-Bissau. Altro ragazzo che fa strabuzzare gli occhi. Fisico, rapido, tecnico, atleticamente un mostro. Parte alla grande con un palo di testa, preso con un’elevazione impressionante da fermo…. Poi ha il demerito di sparire un po’ troppo, quando l’Inter dovrebbe chiudere la gara, per questo l’insufficienza, ma è un altro ragazzo che l’Inter non deve sprecare

Baldini 6: Entra e da grandissima vivacità. E’ il più vivo anche nei supplementari, mezzo voto in meno perché sbaglia un controllo non certo impossibile da solo davanti a Guerrieri, azione avvenuta nel finale ancora sull’1-0…..

Miangue 5.5: Terzino sinistro belga classe 97. Entra per l’infortunato Dimarco. Fisicamente e atleticamente è tantissima roba, deve migliorare con i piedi e in alcune scelte. Sbaglia la diagonale nella quale Rossi pareggia e fa per questo arrabbiare Vecchi

Ventre 5.5: Entra ma si vede troppo poco, e la sua freschezza serviva eccome all’Inter in quel momento

Riccardo Bartolommei