Croazia U17 – Germania U17 2-0 Sì, la Croazia è tanta roba

Croazia U17 – Germania U17   2-0   Sì, la Croazia è tanta roba

Mondiale U17 2015

Ottavi

Croazia – Germania   2-0 (Moro, Lovren)

Una meravigliosa Croazia butta fuori una delle favorite, la Germania, con una prestazione che (come avevamo pronosticato) la pone come grandissima protagonista di questo mondiale. Le due squadre danno vita ad un match davvero splendido, i tedeschi soccombono ma possono sicuramente recriminare per diverse occasioni non sfruttate, la partita poteva prendere anche pieghe diverse. La Croazia dal canto suo si conferma oltre che zeppa di talento pure solida e forte in ogni suo elemento, a cominciare dal portiere Semper, oggi davvero insuperabile. Il resto lo hanno fatto Moro, Brekalo e un gioco moderno e piacevole. La Germania esce comunque a testa alta, con un buonissimo Passlack e uno Schmidt in buona serata, anche Frommann è stato al solito bravissimo sventando diverse minacce. Veniamo ai migliori e alle pagelle, con il quesito di serata… Chi ferma questa Croazia?…. Dopo il titolo U20 della Serbia un’altra nazione della ex Jugoslavia in vetta al mondo?…. Chissà….

I MIGLIORI

Croazia

Brekalo 8: Un’iradiddio! Inizia con un pallone al bacio per Ivanusec, continua con un supertiro che Frommann sfiora facendolo sbattere sulla traversa. Poi lancia Sosa che centra per il primo gol, pre-rifinisce anche il secondo lanciando Delic in solitaria. In mezzo a tutto ciò scatti, dribbling, colpi di classe ma anche altruismo, CHAPEAU!

Germania

Frommann 7: La parata su Brekalo è strepitosa, sempre molto bravo in uscita, portiere che da grande sicurezza, sui gol non può nulla

LE PAGELLE

Croazia

Semper 8: Sempre attentissimo, in uscita bassa toglie due palloni d’oro dai piedi di Ozcan, salva due volte miracolosamente su Passlack (soprattutto la seconda), bene anche su una punizione di Gul e in uscita. L’impresa è passata anche da lui

Hudecek 6.5: Partita onesta, si concede qualche sortita e dietro non soffre Ozcan e Schmidt che si scambiano una posizione che non vorrebbero

Soldo 6.5: Sicuro di testa e di piede, anche con tranquillità. Un solo errore nel primo tempo quando si fa scappare Ozcan alle spalle, rimedia Semper

Kalaica 7: Dimostra di avere anche buon lancio. Gioca una partita perfetta, maestoso in alcune uscite palle al piede, bravo di testa e roccioso fisicamente

Sosa 7: Soffre un po’ Passlack, che sicuramente è cliente ostico anziché no. Però quando spinge è davvero bravissimo, ha forza e corsa per arrivare al cross e pennella sempre deliziosi traversoni

Gjira 6.5: Assolve bene il compito davanti alla difesa, con dinamismo e contrasto

Ivanusec 6.5: Inizia male sbagliando un controllo e vanificando una buona occasione, poi però torna il tuttocampista che conosciamo con recuperi e buoni palloni per i compagni

Lovren 6.5: Il gol, facile facile che chiude il match. Prima qualche buona iniziativa, deve imparare a lavorare anche con il destro altrimenti diventa troppo prevedibile

Moro 7.5: Il gol sblocca gara, tantissime giocate di una classe superiore! Questo diventerà un gran giocatore, punto! Esce un po’ acciaccato, ma ha tutta l’aria di una precauzione

Majic 5.5: Giornata no, movimento e lavoro per la squadra, ma non punge

Djurasek 6.5: Centrocampista 98 della Dinamo Zagabria. Fisico compatto, solido e bravo tecnicamente. Sfrutta anche la propria freschezza al momento dell’ingresso in campo, ma sembra un altro buonissimo prospetto

Delic 6.5: Centravanti 98 dell’Hajduk Spalato. Fisico alto e abbastanza grosso non pesante, bene palla al piede come nell’occasione della fuga verso Frommann conclusa con l’assist vincente per Lovren

Germania

Nesseler 5: Schierato ancora terzino per arginare Brekalo, missione fallita e mal di testa….

Gul 6: Non ha colpe sui gol e anzi prova a battere Semper con una buona punizione in avvio. Per il resto contiene bene Majic

Abu Hanna 5.5: Gioca un buon match confermando l’ottima impressione della partita con l’Argentina, ha solo i demerito di non essere reattivo sul primo gol, con la palla che gli rimane tra i piedi dopo un rimpallo e Moro lo trafigge

Karakas 6: Bene difensivamente su Lovren, si spinge anche in avanti in qualche occasione

Dorsch 5.5: Un brutto primo tempo, stranamente impreciso con due lanci e un’apertura errati. Nella ripresa si riprende e qualche buona giocata la fa, poi la stanchezza dovuta al rientro dal brutto infortunio prende campo e viene sostituito

Janelt 6: Anche lui non gioca un buon primo tempo. Nella ripresa è più incisivo, mette un gran pallone che Eggestein spreca non trovando la porta

Passlack 6.5: Tanti cross, un paio di occasioni ben sventate da Semper, tanto cuore, tanta corsa! Il capitano della Germania lascia intendere che combinazione di classe e muscoli può diventare, se ci mette questa passione arriverà lontano. Un’altro punto a favore la serenità e la cavalleria con cui si pone sempre davanti all’avversario, anche per lui CHAPEAU!

Schmidt 6.5: Con degli errori, ma è continuo, ci prova, cerca giocate importanti e di classe, e alcune le trova, illuminando l’attacco. Deve essere meno nervoso in alcuni momenti

Ozcan 5.5: Non fa mancare il suo dinamismo ma probabilmente il tecnico tedesco si aspettava un apporto qualitativo maggiore. Per inserire Schmidt lo fa partire largo, poi lo riaccentra e lui trova qualche spunto anche se a tu per tu con Semper poteva fare meglio. Nella ripresa offre troppo poco

Eggestein 4.5: Giornata nera, sbaglia tutto ciò che tocca, ombra del centravanti prolifico e dinamico sempre ammirato

Kohlert 5.5: Non da il cambio di passo auspicato

 

 

Riccardo Bartolommei