Arsenal – Manchester City 0-3 Pep I°

Arsenal – Manchester City   0-3   Pep I°

League  Cup 2017-18

FINALE

Presentata da

https://www.facebook.com/mirkone77/

Arsenal – Manchester City   0-3 (Aguero, Kompany, David Silva)

GOL: MC: Aguero (30G-6A Club dei 30) * 1 GOL ogni 91′ in stagione – Kompany (1G) – David Silva (6G-11A)

ASSIST: MC: Bravo (4 Clean Shit) – Gundogan (4G-7A) – Danilo (2G-2A)

I MIGLIORI

Arsenal

WILSHERE 6.5: Quando tocca palla e sta bene si vede che è un giocatore con un pizzico di magia in più rispetto al resto. Prova a predicare nel deserto, arrabbiandosi nel finale dimostrando di tenerci eccome, nonostante l’Arsenal negli ultimi anni non lo abbia certo trattato da bandiera quale è

Manchester City

KOMPANY 8: Un muro contro cui l’Arsenal sbatte di continuo, esce palla al piede in progressione come ai bei tempi, firma il GOL del 2-0 e si concede anche un lusso da ala nel finale. Partita mostruosa di un grande difensore, un po’ troppo bersagliato dagli infortuni per arrivare i TOP del ruolo nel lungo periodo, ma quando sta bene è lassù

LE PAGELLE DEL TALENTO

Arsenal

Chambers 5.5: Va a finire è quello che sbaglia meno dietro, anche se qualche pecca la mostra

Mustafi 5: Piccionato da Aguero sul primo gol, dove subisce un lieve contatto che non può e non deve fermarlo. Confusionario come tutta la retroguardia di Wenger nel resto del match. Passo indietro di un difensore solitamente solido

Xhaka 5: Ammettiamo che sia giocatore che ci piace pochissimo, ma cosa fa per 3/4 di partita? Non copre e non costruisce, nel finale trova una bella conclusione che sfiora la traversa e una buona giocata in uscita per Iwobi, troppo troppo poco, come spesso gli succede

Bellerin 5: Due lanci per Aubameyang (4.5) sulla corsa, ma questo non è certo il vero Bellerin che trova poca corsa con e senza palla e dietro soffre troppo. Una conclusione altissima nel finale ne dimostra la frustrazione

Kolasinac 5: Entra a freddo e sbaglia subito tutto, disimpegni e cross. Nel finale trova un buon cross, una miseria

Iwobi 6: Quello che dimostra più brillantezza, quando entra nel finale ha corsa e velocità con la palla

Mr. Wenger 4: Il suo Arsenal è impotente di fronte ad un City che sta troppo meglio. Ozil (4.5) continua ad essere la bruttissima copia di se stesso, demotivato e vuoto. La difesa a 3 contro un attacco a 3-4 non è certo una gran scelta e toglie un uomo in un reparto dove già gli altri hanno gambe troppo più brillanti. Non trova contromisure valide e il fatto che Iwobi sia quello che sembra più in palla la dice lunga anche su alcune sue scelte. E’ alla fine del suo ciclo, storico, ma si dovrebbe avere il coraggio di lasciare quando le cose vanno a sud, e lui doveva farlo da tempo

Manchester City

Sané 7: Sta bene ed è fresco e brillante nel dribbling, tutto fatto con la sua fisicità che non è certo da poco, mix di gran livello per un ragazzo che sta crescendo bene

Bernardo Silva 6.5: Entra bene in partita con dribbling e apertura fatte molto bene. Anche lui si vede che ha gambe brillantissime, un altro rispetta ad inizio stagione e i suoi numeri sono cresciuti e non poco

Mr. Guardiola 8: Primo titolo da allenatore del City, dopo un anno di digiuno, non certo usuale per lui. Azzecca tutto, i suoi stanno alla grande ed è sempre sul pezzo, sempre ad allenare anche sul 3-0, perfezionista come sempre, camaleontico nei cambi. Ha rigenerato tutti, Aguero (7.5) compreso. L’argentino aveva sempre ottimi numeri ma nelle ultime due stagioni sembrava meno decisivo del solito, anche per problemi familiari. Lo ha aspettato, responsabilizzato, fatto tornare il Campione che è. Re Mida

Riccardo Bartolommei