Argentina U17 – Germania U17 0-4 La Lezione

Mondiale U17

Argentina – Germania   0-4 (Janelt, Eggestein, Passlack, Schmidt)

La Germania con un gran primo tempo annienta l’Argentina. Francamente, tra le due squadre è sembrato esserci in abisso! La ripresa è stata molto sonnecchiosa, con la Germania in modalità risparmio energetico e l’Argentina colpita troppo duramente ed incapace di reagire. I tedeschi sono apparsi molto migliorati rispetto all’Euro U17 di primavera, l’Argentina si è dimostrata squadra con qualche individualità ma troppo disunita nei reparti. Andiamo a vedere come si sono comportati i talenti già conosciuti, e a scoprirne di nuovi!

I MIGLIORI

Argentina

Peano 6: Portiere classe 98 dell’Union Santa Fé. Niente miracoli, semplicemente incolpevole sui gol, quindi, il meno colpevole della disfatta

Germania

Janelt 8: Centrocampista 98 del Red Bull Lipsia. Ben messo fisicamente, bravo a livello tecnico, buone doti di passaggio, ottimo tiro. Centrocampista completo. Il gol, secondo nel torneo dopo lo splendido realizzato all’Australia, l’assist per il 4° gol e diverse buonissime giocate in mezzo, come la verticale che manda al cross Passlack per il 2° gol

LE PAGELLE

Argentina

Chicco 4.5: Centrocampista 98 del Boca. Volante argentino classico, ha fisico e buona qualità. Semplicemente non si vede mai e non fa il filtro necessario, legando pochissimo i reparti di difesa e centrocampo

Mancuso 4.5: Centrocampista 98 del Velez. Dinamico e dal buon contrasto unito a buona qualità di giocata. Anche lui non riesce minimamente ad incidere e riesce solo a fare un fallo dietro l’altro

Berterame 5: Ala 98 del San Lorenzo. Ala di fisico, forza, ottimo tiro e progressione. Una traversa con una legnata da fuori, per il resto buio, è anzi troppo nervoso, dovrebbe pensare più a giocare

Ruiz 5.5: Ala 98 del San Lorenzo. Piccolo e rapido, buon dribbling nello stretto e buona qualità. Gli manca il lungo e non riesce a incidere più di tanto

Conechny 5.5: Attaccante 98 del San Lorenzo. Buona qualità e fantasia, ha discreto dribbling e vede bene il gioco offensivo. Il tiro non è male, gli manca un po’ di primo passo. Ci prova, pur con delle pause, si vede che ha qualità e cerca di trovare le giocate giuste ma sembra predicare nel deserto

Roskopf 5: Centravanti 98 del Boca. Fisico normale, non tratta male la palla ed è abbastanza completo pur non eccellendo in niente, se non in un tiro che sembra buono. Ha tuttavia poche colpe se viene lasciato abbastanza isolato e i rifornimenti non sono certo quelli di cui un centravanti avrebbe bisogno

Palacios 5.5: Trequartista 98 del River Plate. Una piuma, bravo tecnicamente, rapido e dal buon dribbling. Gioca un tempo senza cambiare inerzia alla gara

Germania

Frommann 6: Serata ampiamente tranquilla, solo la traversa di Berterame lo scuote un po’

Nesseler 6: Difensore centrale 98 del Bayer Leverkusen. Schierato terzino, vive una serata serena, provando anche a spingersi in avanti in qualche occasione

Gul 6.5: Sbaglia solo un anticipo a metà ripresa, per il resto è la solita sicurezza

Abu Hanna 6.5: Non ci aveva impressionato all’Euro U17, dimostra invece un’ottima crescita. Il fisico è buono anche se non grossissimo, ha buona tecnica e un buonissimo calcio. Gioca una partita molto buona

Karakas 6: Difensore centrale 98 dello Schalke 04. Anche lui non ci aveva destato particolare impressione, ma è un centrale che gioca a sinistra, bravissimo di testa e con un ottimo fisico, tra forza e atletismo

Dorsch 6.5: Tornato dal brutto infortunio (tibia) patito proprio nella manifestazione continentale, dimostra ancora una volta doti ottime di regia, perdendo un solo pallone in tutto il primo tempo. Poi esce per non esporlo a troppi, inutili minuti

Kohlert 7: Ala 98 dell’Amburgo. Un altro dei nostri bocciati, non solo da noi ma anche dal mister che dopo la prima prestazione lo mise fuori squadra all’Europeo. Viene rilanciato e risponde alla grande, rapidità, buonissima qualità in un fisico leggero. Suo l’assist per il primo gol e altre giocate preziose

Ozcan 6.5: Conferma il suo essere trequartista di qualità sì ma anche di grande abnegazione tattica. Tanta corsa, il rigore della sicurezza procurato

Passlack 7.5: Giocatore che si farà, lo abbiamo detto tante volte. Il rigore trasformato, l’assist per secondo gol, il cross da cui nasce il primo. La sua combinazione di forza e qualità sulla fascia fa a pezzi gli argentini

Eggestein 6.5: Un altro gol, un altro sfiorato dopo una bella fuga, tanto movimento. Si conferma ottimo centravanti

Burnic 6: Un tempo, avvia l’azione del 4° gol e compie un brutto fallo su Conechny

Schmidt 6.5: Soppiantato nelle gerarchie da Ozcan, entra e trova un bel gol, dimostrando un passo che si sta sciogliendo, oltre al solito educatissimo e potente piede. Attenzione perché anche dalla panca può essere un fattore

 

 

 

Riccardo Bartolommei