Ecuador U20 – Corea del Sud U20 0-1 Decide Choi, Lee stella

Ecuador U20 – Corea del Sud U20   0-1   Decide Choi, Lee stella

Mondiali U20 2019

Semifinale

Ecuador – Corea del Sud   0-1 (Jun Choi)

GOL: CS: Choi

ASSIST: CS: Kang-in Lee (4G-1A Giov.)

I MIGLIORI

Ecuador

CIFUENTES 7: Altra gara di spessore dopo l’ottimo quarto di finale, in mezzo ha spesso la meglio e non si limita alla copertura e all’impostazione ma sprizza anche dinamismo. Una buona conclusione ma soprattutto un paio di palloni buoni per i compagni, buon mondiale e vetrina sfruttata

Corea del Sud

Il geniale Lee del Valencia! (via Superdeporte)

KANG-IN LEE 7.5: Mamma mia, ancora meglio del quarto di finale, l’ASSIST questa volta è uno ma è di un’intelligenza e una precisione disarmante, fatto ancora in verticale su punizione a sorprendere tutti, per fortuna tranne il compagno Choi che decide la semifinale. Per quanto riguarda in numeri fortunatamente ne abbiamo in quantità industriale, veroniche, dribbling, aperture, lanci, sempre la giocata giusta, avrà perso 1 pallone… Rischia davvero di essere il nostro Pallone d’Oro, ed è un 2001…

LE PAGELLE DEL TALENTO

Ecuador

Ramirez 6: Non stuzzicato in maniera continua, controlla e nel finale prova anche ad andare a saltare, senza fortuna

Espinoza 6: Solita dimostrazione di forza, spinge bene soprattutto nel primo tempo però è dalla sua parte che arriva il GOL

Porozo 6: La lotta contro il bravo Oh è dura, duelli vinti e duelli persi

Vallecilla 6: Stesso discorso fatto per Porozo, il suo è comunque un match attento e discreto

Palacios 6: Non al meglio limita le avanzate e dietro è meno bravo del solito. Conquista la sufficienza con il bel cross nel finale sulla testa di Campana, Lee fa il miracolo

Quintero 5.5: Meno nel match del solito

Plata 5.5: Qualche spunto ma da lui ci si aspetta di più

Rezabala 6.5: Fa girare bene i suoi con palloni magari non clamorosi ma sempre precisi, un gran gioco di prestigio nel primo tempo a illuminare la platea

Alvarado 5: Stecca la gara, non prende iniziative degne di nota alle quali ci aveva abituato e anzi sbaglia molto anche cose semplici. Nel finale ha un’altra chance di testa come nei quarti ma a metà tra sponda e tiro trova il portiere

Campana 5.5: Voto difficile, sicuramente non è servito a dovere, sbaglia sul centro di Cifuentes ma la palla è un po’ dietro rispetto alla sua posizione, va alla grande invece di testa sul cross di Palacios, Lee gli nega il primo GOL nel torneo, vera pecca della sua partecipazione ci sentiamo di dire comunque positiva

Segura 6: NUOVO TALENTO: 1999. Attaccante-Ala dell’America de Quito, baricentro basso ed esplosività, è sia rapido che veloce nel lungo, sa dribblare. Entra e si produce in una buonissima iniziativa in cui punta e salta due avversari in velocità, da centometrista anche se poi non ce la fa a chiudere. Mostra anche tecnica con un buon recupero su una palla difficile in fascia

Arce NG: NUOVO TALENTO: 2000. Mediano di posizione e impostazione (LDU Quito), non molto mobile ma buon piede e geometrie, oltre che fisico per contrastare. Pochi minuti in campo per il suo esordio nel torneo, mostra un po’ di emozione sbagliando un pallone semplice ma le doti non sono male, sicuramente da rivedere, avremo tempo

Mr. Celico 6: Nonostante un Campana da zero GOL è arrivato a giocarsi il 3° posto dopo il trionfo al Sudamericano, non trova il jolly dalla panca ma la sua è una squadra un po’ corta. Ha avuto un po’ di discontinuità dai suoi trequartisti, applausi comunque per tutti

Corea del Sud

Kwang-yeon Lee 7.5: Miracoloso soprattutto su Campana ma va a prendere anche una buona conclusione di Cifuentes

Ji-sol Lee 6: Errori e chiusure, ancora pericoloso in area avversaria

Hyeon-uh Kim 6: Meno sul pezzo di altre volte ma guida la difesa che ancora una volta non prende GOL

Jae-ik Lee 6: Anche per lui vale il discorso fatto per i compagni di reparto

Hwang 6: Qualche problema posizionale sulle chiusure, ma se la cava

Ko 5.5: NUOVO TALENTO: 1999. Ala del Daegu, collante tra centrocampo e attacco per la Corea, normolineo che può fare anche l’interno, è un esterno tattico ma che ha la tecnica e la rapidità per poter dare qualcosa anche in avanti. Sa anche contrastare ma non entra benissimo in partita

Jeong 5.5: Posizione, ma anche lui fa un po’ fatica ad entrare nel vivo

Se-yun Kim 6: NUOVO TALENTO: 1999. Centrocampista alla Park, tanta corsa, mix delle altre caratteristiche quali contrasto e tecnica. Si da da fare

Choi 7: GOL di grande prontezza sull’intuizione del solito Lee, gran corsa e tiro preciso con l’interno destro. Corsa e intensità

Oh 6.5: Non conclude ma gioca molto bene per la squadra, sponde e sportellate, tanta forza al servizio soprattutto di Lee

Jo 6: Entra e da il suo contributo con partecipazione offensiva, la difesa con lui sta sul chi va la

Park 5.5: Polmoni freschi che non è che diano un gran cambio di passo al centrocampo coreano, anzi, l’Ecuador preme nel finale alla ricerca del pari

Eom NG: NUOVO TALENTO: 1999. Ala piccola che ha rapidità, corsa e tecnica, sa dribblare, giocatore alla Son, con le dovute proporzioni

Mr. Jung 7: Cambia in mezzo per avere forze fresche, tanto davanti con Lee sa che qualcosa potrà succedere. La difesa è solida, sulle fasce si corre, qualcosina a livello di qualità nei centrali sicuramente manca, per questo cerca di avere sostanza. Finale storica, bravo!

Riccardo Bartolommei